Chiudi

Bergamo, Niccolò Piccinni Day: il 15 maggio, convegno internazionale e concerto di gala

Condivisioni

Sarà assegnato al soprano Carmela Remigio il Premio Niccolò Piccinni, istituito dal Fondo di famiglia intitolato al grande compositore. La cerimonia è in calendario nell’ambito del “Piccinni Day” di domenica 15 maggio a Villa Moroni di Stezzano (Bergamo) e vedrà in mattinata un convegno internazionale dal titolo “Piccinni, l’innovatore”, con l’intervento degli studiosi Adriano Cirillo, Salvatore dell’Atti, Pierfranco Moliterni e Ingrid Schraffl, con Fabio Larovere nelle vesti di moderatore. Dalle 18,30 si terrà il “Piccinni Charity Gala”, evento su invito, con la cerimonia di consegna del premio a Carmela Remigio, che canterà accompagnata al pianoforte da Sem Cerritelli. Insieme al celebre soprano si esibiranno i vincitori delle borse di studio messe a disposizione dal Fondo, selezionati in collaborazione con il Conservatorio Donizetti di Bergamo; madrina della serata sarà l’attrice Sandra Milo.

Nato nel 1961 come fondo di famiglia, dal 2022 il Fondo Niccolò Piccinni è un ente riconosciuto nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) che persegue lo scopo principale di conservare, valorizzare e tutelare il patrimonio piccinniano nel mondo. È presieduto da Maximilien Seren Piccinni, regista e discendente del musicista. Il Fondo storico della famiglia Piccinni è costituito in gran parte da partiture, spartiti, libretti, documenti, oggetti delle abitazioni, monete, medaglie, incisioni, biografie, lettere e autografi del Maestro. Ad esso si sono aggiunti nel corso del tempo le donazioni da parte di benefattori, tra cui preziose edizioni a stampa delle opere del musicista, in partitura, ma soprattutto in riduzione per canto e pianoforte, volumi biografici, registrazioni discografiche e libretti di opere piccinniane eseguite nel Novecento. La sede istituzionale del Fondo è collocata a Castelnuovo del Garda e parte della documentazione si trova nel comune di Mons in Belgio.

Dalla sua fondazione il Fondo ha organizzato in proprio e in collaborazione con altre istituzioni pubbliche e private, in Italia e all’estero, manifestazioni musicali, incontri con il pubblico, incontri didattici e mostre al fine di sostenere la cultura musicale attraverso l’erogazione di contributi di cui parte dei proventi è stato destinato al recupero ed alla formazione giovanile, in particolare ai Conservatori. Tutte le donazioni sono destinate allo studio e alla formazione di talentuosi giovani musicisti e cantanti meno fortunati. Si stima che attraverso le attività benefiche svolte dal Fondo, dal 1976 ad oggi, ne siano state assegnate oltre 50.

Il Premio viene conferito dal Fondo Niccolò Piccinni attraverso la nomination di cinque candidature selezionate da una giuria onoraria costituita dalla famiglia Piccinni e dai membri del Fondo. Il Premio Piccinni è realizzato in argento 925 e riproduce la medaglia commemorativa coniata in bronzo e disegnata nel 1823 da “CAQUÈ F.” raffigurante l’effige del Maestro Nicolò Piccinni con il suo nome in latino.

Il fondo dedica poi una speciale attenzione ai nuovi linguaggi: si è così fatto promotore dell’App ARIA THE AR PLATFORM, dove è possibile vivere una esperienza immersiva nel mondo della cultura musicale rivoluzionaria di Niccolò Piccinni, grazie alla collaborazione dello studio milanese ALKANOIDS, creatore dell’applicazione e partner del Progetto. Il Fondo assegna infine in dotazione a ogni borsa di studio una sorta di netiquette delle buone pratiche del web applicate al marketing 5.0: un corso online ideato e tenuto dalla giovane, ma già nota soprano, Vivian Nebuloni, riconosciuta opera-influencer, per insegnare ai futuri artisti di domani come strutturare al meglio la propria identità digitale per cogliere tutte le opportunità che il web offre.

Ulteriori informazioni: www.niccolopiccinni.org

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino