Chiudi

L’Opéra des Opéras – Le Concert Spirituel, Hervé Niquet (Alpha Classics CD)

Condivisioni

La formula The Best of vanta origini antichissime, che per la letteratura possiamo fare risalire alle antologie alessandrine e titoli come lo Stèphanos di Meleagro di Gadara, che raccoglieva autori diversi paragonandoli ciascuno a un fiore diverso. Sempre in antichità, inoltre, si diffuse un tipo particolare di raccolta, il centone, che utilizzava i versi e passi più significativi di un autore ricomponendoli in un testo originale. Esempio celebre il centone di Ausonio costruito con versi virgiliani. In ambito musicale e in secoli a noi più prossimi, questi usi hanno dato vita al pastiche, un genere che noi oggi ricordiamo per L’ape musicale su libretto di Lorenzo Da Ponte, con musiche di autori coevi a Mozart, o Ivanhoe su musiche di Rossini, ma che ebbe un certo successo poiché consentiva la circolazione in forma nuova delle pagine musicali di maggiore successo.

L’avere dato nuova vita al genere per riproporre al pubblico d’oggi una selezione antologica in forma organica di circa sessant’anni di melodramma francese, compresi fra il 1686 e il 1752, è non solo un’idea originale e, anche dal punto del marketing discografico, accattivante, ma operazione di genuina filologia. Già questo vale un plauso al suo ideatore Hervé Niquet che ha operato una selezione di autori e di alcune delle loro pagine più significative, ricucendole in un soggetto nuovo, nel massimo rispetto tanto delle partiture che dei libretti. Gli adattamenti sono infatti minimi, concentrati principalmente su rari versi.
La storia pensata per riorganizzare il vasto materiale – 33 numeri di 16 autori – si basa sull’archetipo del triangolo amoroso: due donne innamorate dello stesso uomo, delle quali una è una maga. Compreso che le preferenze del principe vanno, come in ogni migliore, o peggiore, storia, alla principessa, essa invoca gli spiriti infernali per compiere la sua vendetta, alla viglia della partenza per mare dell’amato. Ne seguono una scena di tempesta immancabile nel melodramma barocco, il pentimento della maga che, credendo morto il principe, si suicida, e il lieto fine d’obbligo, seppure per la sola coppia principesca.
Già il contesto temporale degli autori e la semplice trama, lasciano intuire che il perno del pastiche, intitolato L’Opéra des Opéras, non poteva non essere che Médée di Charpentier con ben due arie: “Quel prix de mon amour” e “Noires filles du Styx”; né poteva mancare Armide di Lully con la Passacaglia. Ma la selezione è davvero vasta e ha l’ulteriore pregio di accostare pagine notissime come quelle appena citate (ricordiamo che troviamo anche brani di Campra, Montéclair, Rameau, Cassanéa de Mondoville) ad altre meno conosciute di Bertin de La Doué, presente con un brano di Le Jugement de Paris; di Stuck, con il bellissimo preludio del Méléagre; o Dauvergne con tre numeri da Les Amours de Tempé, Hercule Mourant e Énéeet Lavinie; Gervais con Hypermnestre e molti altri che rendono, a ogni ascolto, vivo l’interesse per questo magnifico CD pubblicato da Alpha-Classics. Imperdibile, e perfettamente riuscito sotto ogni aspetto.

Musicalmente non di deve temere di trovarsi davanti a un “taglia e incolla” senza senso né stile. La collocazione dei brani musicali, che ovviamente non segue un ordine cronologico; la profonda conoscenza del repertorio da parte del Maestro Niquet; lo stile dell’opera francese così attendo alle raffinatezze armoniche, alle necessità della lingua e del suono della parola, garantiscono una assoluta coerenza stilistica, pur in tanta varietà alla partitura.
L’esecuzione è di altissimo livello: Hervé Niquet dirige in modo eccelso la compagine corale e orchestrale de Le Concert Spirituel, perfettamente assecondato nel gesto; la tavolozza dinamica è ricchissima, la pulizia dei passaggi e gli equilibri strumentali cristallini, come il poetico incipit di “Règne toujours” da Le Jugement de Paris o nella scena della Tempesta da Alcyone di Marais; fluida l’agogica ed elastico il fraseggio che segue con naturalezza il respiro stesso della linea melodica e quello dei cantanti solisti. Katharine Watson è una intensa Princesse che ha nella pulizia formale e nella padronanza stilistica il suo punto di forza; il controllo dell’emissione e l’equilibrio della fonazione sono esemplari. Marine Deshayes non è da meno del ruolo della Reine Magicienne; il bel timbro mezzosopranile, morbido e brunito, impreziosisce una linea vocale prodiga di una varietà di accenti che permette all’artista di spaziare senza problemi attraversa tutta la gamma di sentimenti richiesta dal personaggio, senza dubbio il più complesso qui. Completa il trio vocale Reinoud van Mechelen, giovane tenore che vanta già prestigiosi premi e importanti collaborazioni internazionali. Grazie a un’emissione morbida e al timbro chiaro, la voce del tenore si adatta perfettamente al fraseggio barocco e allo stile francese facendone uno degli interpreti più interessanti di questo ricco repertorio, come testimonia questa ennesima grande prova, in cui, accanto alle qualità tecniche, emerge la sensibilità di un interprete capace di coniugare intimamente la poesia del verso a quella della musica.

Curatissime anche la veste grafica e l’incisione, come altrove nel catalogo Alpha-Classics, a cui non guasta, in questa occasione, un tocco ironico nella scelta, su proposta dello stesso Niquet, di proporre per la copertina un’immagine in cui l’archetipo del triangolo amoroso e il ruolo che la “maga” gioca in esso come antagonista, vengono esplicitati secondo un’iconografica entrata nell’immaginario contemporaneo: quella dei tre protagonisti della popolare serie televisiva Bewitched (Vita da strega nella versione italiana). Per significare forse che, per quanto serio negli intenti, semplice negli elementi e magnifico nei risultati, tutto alla fine è un magico gioco da cui restare stregati.

L’OPÉRA DES OPÉRAS
Pastiches di Hervé Niquet con musiche Mondoville, Bertin De la Doué,
Rameau, Campra, Dauverge, Blamont, Francoeur et Rebel, Leclair,
Charpentier, Stuck, Marais, Destouches et Dauvergne, Montéclair, Gervais

Coro e Orchestra Le Concert Spirituel
Direttore Hervé Niquet
Princesse Katherine Watson
La Reine Magicienne Karine Deshayes
Prince Reinoud van Mechelen
Etichetta: Alpha Classics
Formato: Cd

Download PDF
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino