Chiudi

Bergamo, Teatro Sociale – Gala inaugurale Donizetti Opera 2018

Condivisioni

Rossini e Donizetti. Stelle e giovani promesse. Doppio binario musicale per il gala inaugurale del festival Donizetti Opera, salutato da un vivo successo di pubblico. Sul palco del Teatro Sociale di Bergamo si sono avvicendate due primedonne e due giovani di grande talento: il soprano Jessica Pratt, il mezzosprano Daniela Barcellona e i tenori Xabier Anduaga e Levy Sekgapane, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, guidata da Riccardo Frizza, al suo esordio nelle vesti di direttore musicale del Festival. Completavano il cast della serata il Coro Donizetti Opera, diretto da Fabio Tartari, nonché Matteo Mezzaro, tenore, Riccardo Certi, baritono, e Luca Tittoto, basso.
Il bel programma accostava pagine del Genius Loci ad arie e sinfonie di Gioachino Rossini, anche in omaggio al 150 anniversario dalla scomparsa del Cigno di Pesaro. Un confronto stimolante, anche perché le opere presentate coprivano tre decenni di storia del melodramma, da Tancredi (1813) a Don Pasquale (1843).

Festeggiatissima dal pubblico, Daniela Barcellona ha dato ulteriore prova della sua arte di grande interprete sia rossiniana che donizettiana, esibendo una voce vellutata e morbida, timbrata in ogni registro, accostata a una incisiva sensibilità di interprete. Felice la scelta di eseguire le arie di ingresso di due opere per certi versi speculari nella carriera di Rossini (entrambe scritte per Venezia, l’una all’inizio, l’altra alla fine della carriera italiana del compositore): i recitativi di Tancredi e Semiramide, scolpiti in un incedere neoclassico, hanno così preceduto arie nelle quali la melodia riceveva sempre adeguata evidenza lirica. Emozionante poi l’esecuzione della grande scena destinata alla protagonista di La Favorite di Donizetti, plasmata con romantico chiaroscuro sia nella distesa contemplazione dell’aria, che nel vigore della cabaletta.
Jessica Pratt ha invece interpretato con fraseggio vario e cangiante il lungo recitativo e l’aria della pazzia da Lucia di Lammermoor, eseguita con l’intervento della glassarmonica. Il soprano australiano ha messo il suo luminoso registro acuto a servizio di una lettura allucinata e straniante, con anche originali variazioni soprattutto nella cabaletta “Spargi d’amaro pianto”.
La voce estesa, leggera e agile di Levy Sekgapane si è fatta apprezzare sia nell’incanto lirico di “O fiamma soave” dalla Donna del lago che nel funambolico e liquido virtuosismo di “Cessa di più resistere” dal Barbiere di Siviglia.
Xabier Anduaga ha esibito un timbro scuro, ampio e screziato di seducenti bruniture, ma pure capace di sicure salite all’acuto. Il giovanissimo tenore basco, fattosi notare all’Accademia rossiniana di Pesaro, ha messo la sua esuberanza a servizio di quella del protagonista di Rita di Donizetti nella vivace “Je suis joyeux”, per poi piegarsi a un sognante lirismo in “Cercherò lontana terra”.

Preciso e sensibile l’accompagnamento di Riccardo Frizza, che mostra di conoscere bene questo repertorio, anche quando ne affronta le pagine sinfoniche. Sul podio di un’orchestra di assoluto valore, quale è quella della Rai, Frizza valorizza la scrittura, dando bel rilievo ai singoli strumentisti e agli impasti timbrici, senza mai perdere di vista l’insieme e conferendo ad ogni brano quel respiro che lo sottrae all’episodicità per restituirlo all’ascolto colmo degli echi di una storia della quale è tassello importante.

Teatro Sociale – Donizetti Opera 2018
GALA INAUGURALE DONIZETTI OPERA 2018

Musiche di Gioachino Rossini e Gaetano Donizetti

Gioachino Rossini
Tancredi, Sinfonia
“Oh patria! dolce e ingrata patria!” (Tancredi, Atto I) – Daniela Barcellona
Gaetano Donizetti
“Je suis joyeux” (Rita) – Xabier Anduaga
Gioachino Rossini
“O fiamma soave” (La donna del lago, Atto II) – Levy Sekgapane e Coro
Gaetano Donizetti
“Oh giusto cielo!” (Lucia di Lammermoor, Atto III) – Jessica Pratt, Matteo Mezzaro, Riccardo Certi, Luca Tittoto e Coro

***

Gioachino Rossini
Semiramide, Sinfonia
“Eccomi alfine in Babilonia” (Semiramide, Atto I) – Daniela Barcellona e Coro
“Cessa di più resistere” (Il barbiere di Siviglia, Atto II) – Levy Sekgapane e Coro
Gaetano Donizetti
Don Pasquale, Ouverture
“Cercherò lontana terra” (Don Pasquale, Atto I) – Xabier Anduaga
La Favorite, Prélude
“L’ai-je bien entendu!” (La Favorite, Atto III) – Daniela Barcellona

Jessica Pratt soprano
Daniela Barcellona mezzosoprano
Levy Sekgapane tenore
Xabier Anduaga tenore
Matteo Mezzaro tenore
Riccardo Certi baritono
Luca Tittoto basso

Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI
Coro Donizetti Opera
Direttore Riccardo Frizza
Maestro del coro Fabio Tartari
Bergamo, 22 novembre 2018

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino