Chiudi

Spoleto, il 67° Festival dei due Mondi al via con “Arianna a Nasso” di Strauss

Condivisioni

Il 67° Festival dei Due Mondi si apre questa sera 28 giugno alle ore 20 al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti con Ariadne auf Naxos di Richard Strauss: secondo il nuovo progetto artistico di Iván Fischer, che firma la direzione musicale e la regia, il prologo dell’opera è sostituito dalla Suite da Il borghese gentiluomo, tra le musiche predilette di Strauss, costretto a escluderla nella seconda versione dell’opera.

Fischer porta sul palcoscenico, accanto ai cantanti, i musicisti della sua Budapest Festival Orchestra – per il quarto anno in residenza a Spoleto – coinvolti sin dalla Suite in un’azione coreografica ideata in collaborazione con Chiara D’anna, esperta di commedia dell’arte. In scena un cast di voci internazionali: Arianna è interpretata da Emily Magee, Anna-Lena Elbert è Zerbinetta, Andrew Staples è Bacco, e ancora Gurgen Baveyan (Arlecchino), Stuart Patterson (Scaramuccio), Daniel Noyola (Truffaldino), Juan de Dios Mateos (Brighella), Samantha Gaul (La Naiade), Olivia Vermeulen (La Driade), Mirella Hagen (Eco) e gli attori Utka Gavuzzo e Camilo Daouk. Le scene sono di Andrea Tocchio, i costumi di Anna Biagiotti, le luci di Tamás Bányai.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino