Chiudi

Su Spotify, il podcast “Maria Callas. Vita, amori e musica di un’icona del Novecento”

Condivisioni

Il mito di Maria Callas in un podcast disponibile dal 2 dicembre 2023 in esclusiva su Spotify. In occasione del centenario dalla nascita del grande soprano (2 dicembre 2023), Topcast Productions presenta “Maria Callas. Vita, amori e musica di un’icona del Novecento”, un podcast articolato in sei puntate di circa 15 minuti l’una che raccontano storia, arte e vicende sentimentali della diva la cui notorietà ha travalicato i confini del mondo della musica.

Protagonisti del podcast sono il giornalista e critico musicale Fabio Larovere e Tabata Caldironi, podcaster, autrice, danzatrice e attrice del Teatro alla Scala: rievocano la figura di Maria Callas con un percorso originale che mescola musica e parole. Dall’infanzia tormentata tra New York e Atene al matrimonio con l’imprenditore veronese Giovanni Battista Meneghini, dal successo sui palcoscenici di tutto il mondo all’incontro con l’armatore greco Aristotele Onassis fino al lento declino, il podcast ricostruisce le tappe principali della vita e della carriera della voce più affascinante del Novecento, intrecciando biografia e belcanto, vita e passione. La conversazione, con anche la lettura di testimonianze dell’epoca, attraversa vita e musica della cantante, esplorandone il talento e la capacità di rendere incisivi e credibili i personaggi che ha interpretato traducendo in energia drammatica i tormenti della sua esistenza. Il colore, l’estensione e la vibrazione della voce della Callas, ma soprattutto l’intensità delle sue interpretazioni sono infatti il cuore musicale del suo mito, che continua a sedurre gli appassionati di tutto il mondo.

Qui il trailer:
https://open.spotify.com/show/1u4y63XaJGBWnKWHSAkbzw?si=rRRbYjWNSa6S7Q1EEHSg6w

Questo il calendario delle puntate:

1° podcast“Il fenomeno Callas” in uscita sabato 2 dicembre 2023, centesimo anniversario dalla nascita di Maria Callas. Il podcast rievoca le origini del soprano, la sua formazione tra New York e Atene, il debutto all’Arena di Verona il 2 agosto 1947 come protagonista dell’opera La Gioconda di Amilcare Ponchielli. È l’inizio della folgorante carriera di una cantante che segnerà per sempre la storia dell’interpretazione operistica. Il podcast è accompagnato dall’ascolto di due arie interpretate da Maria Callas: “Casta diva” da Norma di Vincenzo Bellini, brano che più di ogni altro è associato alla sua voce, e “Suicidio!” da La Gioconda, pezzo che tornerà tragicamente alla fine della vita del soprano.

2° podcast“La metamorfosi. Il brutto anatroccolo si trasforma in cigno”, in uscita il 9 dicembre 2023. Il podcast rievoca i primi anni di carriera di Maria Callas, con i fondamentali incontri con il maestro Tullio Serafin, suo mentore, e con l’imprenditore veronese Giovanni Battista Meneghini, che diventerà suo marito e suo manager. La puntata si concentra anche sul “mitico” dimagrimento della cantante, che passa da oltre 90 chili di peso a 60 e, grazie all’incontro con la stilista Biki, diventa una delle donne più eleganti del mondo. Gli ascolti saranno il “Liebestod” da Tristano e Isotta di Richard Wagner, cantato in italiano, e la cabaletta “Ah, non giunge” da La sonnambula di Vincenzo Bellini.

3° podcast“I grandi ruoli”, in uscita il 16 dicembre 2023. Il podcast racconta alcuni dei grandi ruoli operistici interpretati da Maria Callas: tra questi, La Traviata di Giuseppe Verdi, Norma di Vincenzo Bellini, Medea di Luigi Cherubini, Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, Tosca di Giacomo Puccini. La puntata si concentra anche sul fondamentale incontro con Luchino Visconti, regista che fa di Maria Callas la grande tragédienne che conosciamo, dirigendola in cinque produzioni operistiche al Teatro alla Scala di Milano. Corredano la puntata l’ascolto de l'”Addio del passato” da La traviata di Verdi e dell’aria “Al dolce guidami” da Anna Bolena di Gaetano Donizetti.

4° podcast“La rivale”, in uscita il 23 dicembre 2023. Il podcast racconta ancora gli anni d’oro della carriera di Maria Callas e si concentra anche sulla rivalità con Renata Tebaldi, nata per alcuni piccoli screzi tra le due, ma di fatto costruita ad arte dai media. La puntata, proprio per questo, si apre sulla voce di Renata Tebaldi che canta “Io son l’umile ancella” da Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea, mentre alla voce di Maria Callas è affidato l’ascolto conclusivo della cabaletta “Oh, sole! ti vela di tenebre oscure” da Il pirata di Vincenzo Bellini.

5° podcast“Onassis, il jet set”, in uscita il 30 dicembre 2023. Il podcast racconta l’incontro e la tormentata storia d’amore tra il soprano e Aristotele Onassis, l’armatore greco che strappa Maria Callas al marito e la proietta nel jet set internazionale. Un incontro che segna anche il progressivo addio alle scene della cantante, la cui voce conosce un precoce declino. La puntata si apre con l’ascolto dell’aria “Una voce poco fa” da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini e si chiude sulle note della celebre “Habanera” da Carmen di Georges Bizet, capolavoro che Maria Callas interpretò solo in disco, alla fine della sua carriera.

6° podcast“Il declino”, in uscita il 6 gennaio 2024. Il podcast racconta gli ultimi anni di vita di Maria Callas, che lascia le scene con Tosca di Puccini a Londra nel 1965. Verranno poi la collaborazione con Pier Paolo Pasolini per il film Medea (1970), ispirato a Euripide, la trionfale e malinconica tournée di concerti con l’amico tenore Giuseppe Di Stefano, la masterclass alla Julliard School di New York e il ritiro nella casa parigina di rue Georges Mandel. Qui Maria Callas si spegne il 16 settembre 1977, in circostanze mai del tutto chiarite. La puntata si apre sulle note dell’aria “La mamma morta” da Andrea Chénier di Umberto Giordano, che fu nella colonna sonora del film Philadelphia di Jonathan Demme (1993) e si chiude con “Vissi d’arte” da Tosca di Giacomo Puccini, quasi un testamento musicale per il grande soprano.

Ulteriori informazioni:
TopCast Productions – topcastproductions@gmail.com
Cieli Vibranti – info@cielivibranti.it

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino