Chiudi

Parigi, a Lisette Oropesa l’alta onorificenza di Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres

Condivisioni

Lisette Oropesa è stata insignita dell’alta onorificenza di “Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres” dal Ministero della cultura francese. L’ordine è destinato alle «persone che si sono distinte per le loro creazioni in campo artistico o letterario o per il contributo che hanno apportato alla diffusione delle arti e delle lettere in Francia e nel mondo». Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato nella giornata di ieri, 8 marzo, al soprano statunitense di origini cubane da Jean Philippe Thiellay, presidente del Centre national de la musique, durante una breve cerimonia presso l’Opéra national de Paris che ha seguito l’anteprima giovani under 28 di Hamlet di Ambroise Thomas, con Oropesa protagonista.

Un momento importante, questo, per il soprano americano, che è stata da poco premiata come Miglior Cantante Femminile (Beste Sängerin) agli Oper! Awards 2023, unico premio d’opera internazionale della Germania. Lisette Oropesa ha sempre avuto un rapporto speciale con l’Opéra di Parigi dove ha debuttato nel 2015 come Konstanze in Die Entführung aus dem Serail ed è tornata regolarmente per interpretare Gilda in Rigoletto, Marguerite de Valois in Les Huguenots, Adina nell’Elisir d’amore e Rosina nel Barbiere di Siviglia.

L’Ordre ministériel des Arts et des Lettres è stato istituito nel 1957 ed è gestito dal Ministro della cultura che delibera autonomamente sulle nomine, tenendo in considerazione l’elenco dei candidati proposti dal Consiglio dell’Ordine delle Arti e delle Lettere. Tra i premiati si ricordano personaggi come Rudolf Nureyev, José Saramago, Cecilia Bartoli, Leonardo Di Caprio, Jim Jarmusch, Meryl Streep e Uma Thurman.

Nei prossimi mesi Oropesa sarà impegnata al Teatro alla Scala come Lucia in una nuova produzione di Lucia di Lammermoor e come Fiorilla nel Turco in Italia al Teatro Real; in estate tornerà al Festival di Savonlinna cantando per la prima volta Juliette in Roméo et Juliette di Gounod e debutterà al Festival d’Aix-en-Provence interpretando per la prima volta l’intero ruolo di Lucie de Lammermoor nella versione francese. Di recente ha pubblicato con Pentatone diversi album acclamati dalla critica: Ombra compagna, La traviata e Rossini & Donizetti, French Bel Canto Arias.

Photo: Steven Harris

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino