Chiudi

Un milione e mezzo di spettatori per il Boris Godunov su Rai1

Condivisioni

Un milione e mezzo di italiani ha visto in televisione Boris Godunov di Modest Musorgskij diretto da Riccardo Chailly con la regia di Kasper Holten. La Serata di Sant’Ambrogio festeggiata in sala da 13 minuti di applausi e trasmessa da Rai Cultura in diretta in esclusiva su Rai1 è stata seguita da 1.495.000 spettatori con il 9.1 di share, mentre “Aspettando Boris Godunov” con Milly Carlucci e Bruno Vespa, e i collegamenti di Serena Scorzoni dal foyer, sono stati visti da 1.870.000 spettatori con il 17.4 di share.

“Anche quest’anno – ha commentato il Sovrintendente Dominique Meyer – la Rai è stata accanto alla Scala per portare in Italia e nel mondo una serata di musica e di cultura. Un risultato tanto più importante considerato che l’opera di Musorgskij, pur essendo un capolavoro, non è conosciuta a tutti. Desidero ringraziare la Rai per la convinzione con cui l’ha proposta, dimostrando ancora una volta di fornire un servizio pubblico di qualità”. L’Amministratore Delegato della Rai Carlo Fuortes ha parlato di “un grande successo per un’opera come Boris Godunov di Musorgskij che parla anche del nostro presente. L’offerta culturale di qualità che la RAI ha riproposto anche quest’anno, trasmettendo la Prima della Scala in diretta su Rai1, si conferma una scelta vincente per la missione di servizio pubblico e come contributo fondamentale alla diffusione della grande musica”. “L’appuntamento con la Prima della Scala – dice la Direttrice di Rai Cultura Silvia Calandrelli – è un grande impegno anche dal punto di vista produttivo, ancora più sfidante quando si tratta di opere come Boris Godunov che raramente si vedono in tv”.
Un ottimo risultato hanno ottenuto anche i social media del Teatro: i post su Facebook del 7 dicembre sono stati visti da 483.658 persone.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino