Chiudi

Salisburgo, concerto di gala alla Haus für Mozart per i 50 anni di Rolando Villazón

Condivisioni

Il 2022 è un anno importante per Rolando Villazón: il tenore messicano naturalizzato francese, acclamato in tutto il mondo sui più prestigiosi palcoscenici, attualmente direttore artistico del Mozartwoche a Salisburgo, il 22 febbraio compirà 50 anni. Per festeggiare questo importante traguardo, il cantante nativo di Città del Messico proporrà, lunedì 21 febbraio, nella cornice salisburghese della Haus für Mozart, un concerto di gala celebrativo, ¡Cincuentañero! Rolando Villazón wird 50. Una serata dal duplice significato simbolico: oltre a ricordare il compleanno di Villazón, infatti, sarà l’occasione per fare beneficenza in aiuto della Stiftung Mozarteum di Salisburgo, la fondazione che, da oltre cent’anni, promuove la ricerca e la pubblicazione di contributi scientifici inerenti, ovviamente, la figura e la musica di Wolfgang Amadeus Mozart, gestisce l’ampia Bibliotheca Mozartiana, organizza concerti. Come altri istituti culturali, pure il Mozarteum è stato duramente colpito durante l’attuale situazione pandemica.

L’evento vedrà la partecipazione di stelle dell’odierno panorama lirico internazionale, regolarmente di casa a Salisburgo: fra gli altri, Plácido Domingo, il mezzosoprano ceco Magdalena Kožená, il baritono tedesco Michael Volle, il tenore americano Charles Castronovo, i soprani Regula Mühlemann e Fatma Said. L’orchestra Camerata Salzburg verrà guidata dalla trentatreenne direttrice lituana Giedrė Šlekytė, nel 2015 una dei tre finalisti per il Nestlé and Salzburg Festival Young Conductors Award (vinse però Lorenzo Viotti). Il programma prevede arie mozartiane, brani da opere e operette, canti popolari europei e messicani e zarzuelas.
Sarà, così, una buona opportunità per fare del bene e festeggiare Villazón, impegnato nei prossimi mesi in concerti a Budapest, Graz, Friburgo, Stoccarda, Lussemburgo, Bruxelles, Amburgo, Vienna e, in veste di regista, nel Barbiere di Siviglia in scena a giugno e agosto a Salisburgo, protagonisti la regina del Festspiele Cecilia Bartoli, Nicola Alaimo ed Edgardo Rocha.

Photo: Andreas Hechenberger

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino