Chiudi

Matteo Beltrami dirige Traviata all’Oper Graz e debutta a Colonia con Cenerentola

Condivisioni

Il 27 ottobre, 2022, Matteo Beltrami dirige La traviata alla Oper Graz in Austria, in un allestimento di Peter Konwitschny. I ruoli principali sono interpretati da Heather Engebretson (Violetta Valery), Alexey Neklyudov (Alfredo Germont) e James Rutherford (Giorgio Germont). Le recite successive si terranno il 27 ottobre; 3, 10, 16, 19 novembre, 2022.

La traviata è forse l’opera che ho diretto più frequentemente”, afferma il direttore genovese”, ma ogni volta la affronto in modo diverso. Anche questa lo sarà, perché non sono più lo stesso di qualche anno fa, come del resto non lo è il mondo che mi circonda; nel frattempo ho conosciuto molti, se non troppi, Giorgio Germont, tronfi nei loro pregiudizi, così come la pandemia ha portato via persone care nel fiore degli anni. Infine non vedo l’ora di re-interpretare questo capolavoro in un teatro e con un’orchestra con cui ho stretto un rapporto particolarmente intenso e proficuo in occasione della Forza del destino, sul cui eccellente livello potrò contare per restituire una lettura personale, ma allo stesso tempo fedele alla sua portata rivoluzionaria.”

Non appena terminate le recite della Traviata, Matteo Beltrami vola a Colonia in Germania dove il 17 dicembre debutta all’Oper Köln dirigendo La Cenerentola, in un nuovo allestimento a cura di Cecilia Ligorio. Canteranno nei ruoli principali Adriana Bastidas-Gamboa / Anna Alàs i Jové (Angelina), Omar Montanari / Pablo Ruiz (Don Magnifico), Dmitry Ivanchey / Pablo Martinez (Don Ramiro), Wolfgang Stefan Schwaiger (Dandini), Christoph Seidl (Alidoro), Giulia Montanari (Clorinda), Charlotte Quadt (Tisbe). Le altre recite avranno luogo il 21, 23, 25, 27. 29, 31 dicembre 2022, e il 4, 6, 8 gennaio 2023.

“La Cenerentola è un titolo che amo particolarmente, un’opera stupenda, con un libretto esilarante, musica geniale e un umorismo a tratti surreale”, dichiara Matteo Beltrami. “Inoltre è un capolavoro che mi ha sempre portato molta fortuna per cui non potevo sperare in un titolo migliore per questo nuovo debutto in un teatro così prestigioso.

Photo: Mario Finotti

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino