Chiudi

Il mondo di Franco Zeffirelli: su Rai5, un documentario e la Traviata di Busseto

Condivisioni

È interamente dedicata al grande regista Franco Zeffirelli, scomparso nel 2019, la serata che Rai Cultura propone mercoledì 9 febbraio dalle 21.15 su Rai5. Si comincia con il documentario “In scena. Il mondo di Franco Zeffirelli”, prodotto da Rai Cultura e dedicato al suo universo creativo. Regista di fama mondiale, Zeffirelli ha incarnato come pochi altri la figura del regista demiurgo, artista totale che ha messo in scena opere liriche e teatro di prosa, ha firmato regie cinematografiche e televisive, dedicandosi con talento poliedrico anche alla creazione delle scenografie e dei costumi. Ogni suo lavoro nasce dall’immaginazione visiva, dalla sua predisposizione naturale per il disegno e la pittura, coltivata sin dall’infanzia e portata avanti per tutta la sua straordinaria carriera, lunga settant’anni.

Ogni opera nasce da una sua idea, e ogni idea è all’inizio un abbozzo visivo, uno schizzo da lui elaborato con matite e pennelli, una visione originaria dalla quale si è irradiata la forza generatrice che ha dato vita agli spettacoli. Schizzi, bozzetti, dipinti creati per mettere a fuoco il nucleo narrativo, emotivo e culturale delle realizzazioni finali, viste, amate e applaudite dal pubblico, ma materiale pensato anche per comunicare con i suoi collaboratori: scenografi, costumisti, scrittori, tecnici. Un materiale immenso, bellissimo e di grande valore, esposto nel museo curato dalla Fondazione Zeffirelli, all’interno del Complesso San Firenze, al centro di Firenze, dove Zeffirelli nacque il 12 febbraio del 1923. Il documentario di Francesco D’Arma, per la regia di Monica Ghezzi, racconta Franco Zeffirelli attraverso questo patrimonio visivo, intrecciando la vicenda umana e artistica del grande regista con la perlustrazione del patrimonio creativo nato dalle sue mani e dalla sua fantasia.

A seguire, alle 22.15 La traviata di Giuseppe Verdi, messa in scena da Zeffirelli nel piccolo Teatro di Busseto nel 2002. Protagonisti Stefania Bonfadelli, Renato Bruson e Scott Piper. Sul podio, Placido Domingo, qui alle prese con la direzione musicale. La regia televisiva è di Fausta Dall’Olio.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino