Chiudi

Alla Scala, Speranza Scappucci sostituisce Pidò nella direzione dei Capuleti e Montecchi

Condivisioni

Alla Scala di Milano Evelino Pidò ha dovuto sospendere per motivi legati all’emergenza sanitaria la sua partecipazione alla produzione dell’opera I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini che avrebbe dovuto dirigere dal prossimo 18 gennaio e le cui prove si stanno svolgendo in questi giorni. Speranza Scappucci si è resa disponibile a prendere il suo posto all’ultimo momento ed è già al lavoro con l’orchestra. Il debutto scaligero della direttrice italiana, dal 2018 alla testa dell’Opéra Royale de Wallonie di Liegi, era previsto per il 2, 5 e 9 maggio con tre concerti con la Filarmonica per la Stagione Sinfonica del Teatro. Scappucci sarà così la prima donna italiana a dirigere un’opera lirica al Piermarini.

“Sono molto emozionata – scrive Scappucci sui social – e sento fortemente la responsabilità per questo impegno improvviso e inatteso. Ringrazio il Sovrintendente Meyer e tutto il teatro, in particolare l’orchestra, per come mi hanno accolto e per la voglia di portare in scena la produzione nonostante le difficoltà. Un pensiero speciale al Maestro Evelino Pidò, a cui auguro di poter riprendere al più presto l’attività”.

L’opera di Bellini, che manca dal palcoscenico scaligero dal 1987, segna il debutto alla regia alla Scala di Adrian Noble e si avvale di un cast prestigioso che include Lisette Oropesa, Marianne Crebassa, Jinxu Xiahou, Michele Pertusi e Jongmin Park.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino