1

Su Rai5 una settimana dedicata all’opera contemporanea

Renzo Rossellini, Ivan Fedele, Giorgio Battistelli, Adriano Guarnieri, Andrea Liberovici. Sono i cinque compositori autori delle opere al centro della programmazione della settimana dedicata alla contemporaneità, dal 17 al 21 maggio, che Rai Cultura propone tutte le mattine alle 10 su Rai5.

Si inizia lunedì 17 maggio con Le campane di Renzo Rossellini, opera andata in onda in prima visione Tv nel 1959. Protagonisti Rolando Panerai, Nicola Rossi-Lemeni, Mario Carlin, Florindo Andreolli, Bruno Cioni, Cristiano Dalamangas. Dirige l’Orchestra Sinfonica della Rai di Milano Antonio Pedrotti. La regia Tv è di Margherita Wallmann. Segue, martedì 18 maggio, Words and Music per due attori ed ensemble di Ivan Fedele su un testo tratto da Samuel Beckett, andato in scena nel 2015 all’Auditorium Parco della Musica di Roma, con la regia teatrale di Nicholas Hunt e Anthony Souter, anche da protagonisti. Il Parco della Musica Contemporanea Ensemble è diretto da Tonino Battista. La regia Tv è di Daniele De Plano.

Mercoledì 19 maggio alle 10 va in onda Experimentum mundi di Giorgio Battistelli, opera liberamente tratta dall’Encyclopédie di Denis Diderot e Jean Le Rond D’Alembert, considerata un’innovativa espressione di teatro ritmico. Protagonisti dello spettacolo, registrato all’Auditorium Parco della Musica di Roma nel maggio 2013 e proposto da Rai Cultura in prima serata già nel 2018, sono Peppe Servillo (voce recitante), Nicola Raffone (percussioni) e lo stesso Battistelli che ne ha diretto l’opera.
Giovedì 20 maggio è la volta di Infinita tenebra di luce, opera da camera di Adriano Guarnieri, ispirata alla raccolta di liriche Poesie alla notte di Rainer Maria Rilke, andato in scena nel 2018 al Teatro Goldoni di Firenze. Con Livia Rado, Clara Polito, Gregory Bonfatti, Salvatore Grigoli, Fulvio Cauteruccio, Roberto Fabbriciani. Il ContempoArtEnsemble è diretto da Pietro Borgonovo. Regia TV di Giancarlo Cauteruccio.

Chiude il ciclo, venerdì 21 maggio, Trilogy in Two, opera di Andrea Liberovici, che ne ha scritto sia i testi sia le musiche, incentrata sul tema della bellezza e ispirata alle tre figure di Faust, Florence Nightingale e della città di Venezia. Protagonista è la cantante statunitense Helga Davis, accompagnata dallo Schallfeld Ensemble diretto da Sara Caneva. Andato in scena per la prima volta nel 2019, lo spettacolo è una coproduzione Teatro Nazionale di Genova e Fondazione I Teatri / Festival Aperto di Reggio Emilia, con Schallfeld Ensemble.

In copertina, un’immagine di Trilogy in Two di Andrea Liberovici