1

Rai5 trasmette un’edizione storica di Sonnambula con Anna Moffo

Nell’ambito dell’omaggio al soprano Anna Moffo, nel 15° anniversario della scomparsa, Rai Cultura propone La sonnambula di Bellini nella storica edizione del 1956, con la regia di Mario Lanfranchi e la direzione musicale di Bruno Bartoletti, in onda domenica 21 marzo alle ore 10.00. Nel cast, oltre ad Anna Moffo, Plinio Cabassi, Anna Maria Anelli, Danilo Vega, Gianna Galli, Guido Mazzini, Giuseppe Alessi. Nell’ultimo appuntamento, in onda domenica 28 marzo, sarà proposta Madama Butterfly di Puccini in una edizione del 1956 con la regia di Mario Lanfranchi e la direzione musicale di Oliviero De Fabritiis.

Cantante celebre per la sua voce e per la sua bellezza, Anna Moffo (1932-2006) fu protagonista di successo nei teatri americani, europei, e in televisione, esibendo una voce lirica, morbida e vellutata nel timbro, omogenea e compatta nel colore in tutta la gamma, dalla tecnica bene impostata e assai efficace sul piano espressivo. Tra gli anni ’50 e ’60 mise in repertorio, tra l’altro, La bohème, Turandot (Liù), Manon, Le nozze di Figaro, Rigoletto, Luisa Miller. Tentò anche il repertorio virtuosistico di agilità (Sonnambula, Puritani, Lucia, Mignon, Lakmé) e nella sua stagione migliore si mise in risalto in Traviata, alla Scala con Karajan (1964), in Manon all’Opera di Roma (1965) e nella Figlia del reggimento al San Carlo di Napoli. Negli anni Settanta, grazie all’avvenenza della figura, la Moffo intraprese anche una brillante carriera cinematografica. Mal consigliata, mise a dura prova la sua voce in un repertorio non adatto ai suoi mezzi col risultato di interrompere  l’attività di cantante nel 1974-75. Pur esibendosi nei maggiori teatri internazionali, Anna Moffo cantò molto spesso in Italia, dove si era perfezionata negli studi e dove aveva sposato il regista televisivo Mario Lanfranchi.