Chiudi

Napoli, torna il pubblico al San Carlo: il 14 maggio va in scena La traviata

Condivisioni

È con La traviata di Giuseppe Verdi che venerdì 14 maggio alle 19.00 il Teatro di San Carlo riaprirà ufficialmente le proprie porte al pubblico in presenza. La Stagione d’opera del Massimo napoletano riprenderà dunque con il capolavoro verdiano che verrà rappresentato in forma semiscenica. La regia è di Marina Bianchi, mentre la direzione è affidata Karel Mark Chichon, per la prima volta al San Carlo, alla guida di Orchestra e Coro del Lirico di Napoli.

Sul palco, nei panni di Violetta Valéry ci saranno in alternanza il soprano Ailyn Pérez e Aleksandra Kurzak, il tenore Leonardo Caimi si alternerà con Ivan Magrì nel ruolo di Alfredo Germont mentre George Gagnidze sarà Giorgio Germont. Nel cast anche Mariangela Marini (Flora Bervoix), Michela Petrino (Annina), Lorenzo Izzo (Gastone), Nicolò Ceriani (Il barone Douphol), Donato Di Gioia (Il marchese d’Obigny), Enrico Di Geronimo (Il dottor Grenvil). Con questa produzione, in scena fino al 23 maggio, si insediano ufficialmente il Maestro del Coro Josè Louis Basso e la Direttrice del Corpo di ballo Clotilde Vayer.

Il prossimo appuntamento con il pubblico “in presenza” è fissato per sabato 29 maggio ore 19.00 con un concerto sinfonico che vedrà l’Orchestra del Teatro di San Carlo diretta da Juraj Valčuha. In programma la Sinfonia n. 2 in re maggiore op.73 di Johannes Brahms e in Langsamer Satz di Anton Webern.

Ulteriori informazioni: Teatro San Carlo

In copertina, Ailyn Pérez e Aleksandra Kurzak

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino