Chiudi

Dalla Scala, in streaming, lo Stabat Mater di Rossini diretto da Chung

Condivisioni

Venerdì 5 marzo alle 18 Rai Cultura trasmette in diretta su RaiPlay e sul sito web del Teatro alla Scala il ritorno del Maestro Myung-Whun Chung dopo il folgorante concerto beethoveniano dello scorso ottobre con la Filarmonica (in cui si era esibito anche come pianista nel Triplo concerto insieme a Khachatrian e Dindo) proponendo un imponente programma sacro che con lo Stabat Mater di Rossini segna il ritorno in una grande produzione del Coro diretto da Bruno Casoni. Duramente colpito nello scorso inverno dal focolaio di Covid-19 che aveva portato alla cancellazione della nuova produzione di Lucia di Lammermoor prevista per l’inaugurazione di stagione, il Coro è stato nuovamente presente a gennaio nella ripresa di Così fan tutte ma a ranghi ridotti. Ora tornerà a pieno organico occupando i palchi del Teatro mentre l’orchestra e i solisti Rosa Feola, Veronica Simeoni, René Barbera e Alex Esposito troveranno posto, distanziati, in platea.
La diretta del 5 marzo fa parte di una serata dedicata da RaiPlay alla musica sacra: alle 20.30 sarà trasmesso Ein deutsches Requiem di Johannes Brahms con Coro e Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Antonio Pappano con i solisti Chen Reiss e Thomas Tatzl.
Il concerto diretto dal M° Chung sarà inoltre trasmesso da Rai Cultura in differita radiofonica su Radio3 il 29 marzo alle 20.30 e in differita televisiva su Rai5 il 31 marzo alle 21.15.

Il programma si apre con la Sinfonia Hob. 44 “Trauersymphonie” completata da Haydn nel 1772. Con i suoi quattro movimenti in mi e la conclusione in minore è la più celebre del cosiddetto periodo Sturm und Drang del compositore e presenta un affascinante equilibrio tra forma classica e turbamenti preromantici.
Lo Stabat Mater di Rossini nasce nel 1831, per la fruizione esclusivamente privata dell’arcidiacono di Madrid; Rossini non l’aveva neanche scritta tutta di suo pugno. Con la morte dell’arcidiacono nel 1837 il lavoro passò a una casa editrice parigina e la vicenda finì in tribunale. Quando Rossini rientrò in possesso del manoscritto, completò i numeri mancanti per firmare una delle pagine sacre più straordinarie dell’Ottocento italiano. rosa fLo Stabat Mater fu eseguito in prima assoluta al Théâtre Italien di Parigi e subito dopo nella Basilica di San Petronio a Bologna. Titolo ricorrente nei concerti di Chung, era un cavallo di battaglia del suo mentore, Carlo Maria Giulini.

Ulteriori informazioni: Teatro alla Scala

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino