Chiudi

17° Concorso Lirico Giuseppe Di Stefano: aperte le iscrizioni per l’edizione 2022

Condivisioni

Una delle iniziative più significative del Luglio Musicale Trapanese, interrotta per più di dieci anni e rilanciata nel 2021 per volontà del direttore artistico Matteo Beltrami e dell’Amministrazione della Città di Trapani, torna anche il prossimo anno con la XVII edizione: è il Concorso Internazionale di Canto Lirico dedicato al tenore siciliano Giuseppe Di Stefano, che si svolgerà a Trapani dal 31 marzo al 3 aprile. C’è tempo fino al 25 marzo 2022 per presentare le domande di partecipazione. Il bando è disponibile sul sito www.concorsogiuseppedistefano.it.

Il concorso è stato ripreso nell’anno centenario della nascita di Di Stefano, una data simbolica che ha segnato il nuovo inizio di una delle competizioni liriche più note del panorama internazionale: dedicato alle giovani voci liriche under 35 e presieduto dallo stesso Di Stefano dal 1994 sino al 2004, ha lanciato le carriere internazionali di cantanti come il soprano greco Dimitra Theodossiou (tra i vincitori della seconda edizione del 1995), il tenore Antonino Siragusa (edizione 1996) e il baritono Nicola Alaimo (edizione 1997). Ma anche il mezzosoprano Chiara Amarù, i tenori Paolo Fanale e Leonardo Cortellazzi, il basso Luca Tittoto, figurano fra i cantanti che hanno partecipato al concorso.

Anche la XVII edizione si articolerà in tre fasi: l’eliminatoria nei giorni 31 marzo e 1° aprile; quindi la semifinale il 2 aprile e la finale – alla quale potranno accedere al massimo dieci concorrenti – il 3 aprile con un concerto aperto al pubblico. I primi tre classificati riceveranno un premio in denaro e il vincitore sarà anche scritturato per una produzione della Stagione 2023 dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Novità della XVII edizione è la sezione “Voce di cristallo”, riservata a falsettisti e controtenori, che potranno presentare tre brani scelti dal repertorio della tradizione inglese dei songs, dal Cinquecento sino alle composizioni di Hanry Purcell. Per questa categoria è prevista la fase eliminatoria il 2 e la finale il 3 aprile: il vincitore sarà scritturato per un concerto all’interno della Stagione 2023 del Luglio Musicale.

La giuria di questa edizione sarà presieduta da Hein Mulders, sovrintendente dell’Aalto Musiktheater di Essen e dell’Opera di Koeln e sarà composta da Michael Barobeck (direttore artistico dell’Opera di Graz), da Sebastian Schwartz (direttore artistico del Teatro Regio di Torino e del Festival della Valle d’Itria), da Cecilia Gasdia (sovrintendente della Fondazione Arena di Verona) da Ilias Tzempetonidis e Alessandro Di Gloria, (rispettivamente casting manager del Teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Massimo di Palermo), da Gianna Fratta direttrice artistica della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana e dagli agenti Andrea De Amici (Inart) e Antonio Spagnuolo (Allegorica). Farà inoltre parte della giuria l’esperto di voci di controtenore Alessandro Mormile, critico musicale.

Diversi i premi speciali in palio che evidenziano il sostegno al Concorso e l’interesse da parte di associazioni e istituzioni nel promuovere opportunità di studio e di formazione dei giovani artistici. I premi saranno assegnati da una giuria composta da Sabina Braschi, rappresentante del Kiwanis International club, Rachel O’Brien, direttore artistico Concorso lirico “Salvatore Licitra”, Manuela Ranno, direttrice musicale del Luglio Musicale Trapanese e rappresentante dell’associazione “Il sorriso di Silvia”. I premi saranno: il Premio “Amici della Musica” di Alcamo che mette in palio la scrittura per un concerto a due artisti scelti fra i finalisti, il Premio Città di Trapani con in palio un concerto nell’ambito degli eventi di “Trapani Capitale delle culture euro mediterranee”. E ancora due borse di studio: il Premio Francesco Braschi, offerto da Kiwanis Club Trapani e il Premio Silvia Carrubba, promosso dall’Associazione Il sorriso di Silvia. Sarà anche assegnato il Premio Concorso Licitra che dà la possibilità di una scrittura per il concerto in memoria del tenore Salvatore Licitra nel 10° anniversario della sua scomparsa.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino