Chiudi

Mosca, Anna Netrebko ricoverata per polmonite da Coronavirus

Condivisioni

Dopo Plácido Domingo, Anne-Sophie Mutter e Ildar Abdrazakov, il Covid-19 colpisce un altro artista illustre. Come riportato poche ore fa da alcune testate estere, il soprano Anna Neterbko è ricoverata da cinque giorni in un ospedale di Mosca con una polmonite da Coronavirus. La triste notizia è stata confermata dalla cantante stessa sui propri canali Facebook e Instagram, in un post in cirillico e in inglese, nel quale informa i followers di sentirsi meglio e li rassicura sullo stato di salute del figlio Tiago e del marito, il tenore Yusif Eyvazov, fortunatamente risultato negativo al tampone e in possesso degli anticorpi. La diva russa ha altresì affermato di essere ottimista, e di non essersi pentita di aver ripreso a lavorare e a vivere normalmente, pur con il rischio di ammalarsi.

Netrebko ed Eyvazov hanno cantato, il 6 e l’8 settembre, in una produzione di Don Carlo al Teatro Bol’šoj di Mosca, subitamente bloccata a seguito della positività al Covid del basso Abdrazakov. Attualmente il tenore azero è ancora al Bol’šoj, impegnato come protagonista della Pikovaja Dama di Čajkovskij. Per ovvi motivi, il soprano si è visto costretto a cancellare le due recite in forma di concerto de Il trovatore, previste a inizio ottobre al Gran Teatre del Liceu di Barcellona e dirette da Gustavo Dudamel. Un grosso in bocca al lupo ad Anna Netrebko, con l’augurio che possa ristabilirsi presto e tornare quanto prima a calcare il palcoscenico.

Photo credit: Kirk Edwards

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino