Chiudi

Firenze, Daniel Harding dirigerà Adriana Lecouvreur al Festival del Maggio 2021

Condivisioni

Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino annuncia che Daniel Harding dirigerà l’opera inaugurale del prossimo Festival del Maggio Musicale Fiorentino 2021, dal 27 aprile al 6 maggio 2021 per 4 recite.  Adriana Lecouvreur,  lo vedrà per la prima volta sul podio per un’opera a Firenze. Questo non rappresenta il suo unico debutto, infatti  per la prima volta affronterà  la composizione di Francesco Cilea e altrettanto per la prima volta – poco prima dell’inaugurazione del Festival  verso la fine della stagione sinfonico-concertistica – dirigerà l’Orchestra del Maggio in un concerto il 12 aprile.

Adriana Lecouvreur che dà dunque avvio al Festival con Harding, sarà firmata per la regia da Jurgen Flimm e vedrà nel cast Fabio Sartori nei panni di Maurizio conte di Sassonia, Nicola Alaimo come Michonnet, Maria Josè Siri come Adriana e Ekaterina Gubanova nelle vesti della principessa di Bouillon.

“Quello del nome del direttore sul podio del titolo inaugurale era uno degli ultimi tasselli che mancavano per completare in ogni sua parte l’importante stagione dell’ottantatreesima edizione del Festival del Maggio” dice Alexander Pereira, sovrintendente del Maggio che continua: “Sono molto contento che Harding che è di casa con le orchestre più prestigiose del mondo abbia accettato la nostra proposta e che quindi segni ben tre suoi significativi debutti con noi a Firenze. Con gli importantissimi nomi chiamati sul podio sia in Stagione che per il Festival, per i concerti e per le opere, il nostro Coro e la nostra Orchestra si arricchiranno sempre di più e in questo modo confermano quindi il loro grande valore, interesse e appeal internazionale.”

Il maestro Harding sarà al Maggio infatti anche per dirigere un concerto sinfonico per la stagione concertistica 2020/21, il 12 aprile per affrontare la  Sinfonia n. 1 in re maggiore, Titano, di  Gustav Mahler;  questa conduzione segnerà la sua prima volta con la compagine del Maggio. Daniel Harding affronterà poi nel Festival, il 29 aprile, il Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart.

Daniel Harding, che sta per compiere i 45 anni ( è nato a Oxford il 31 agosto 1975), già assistente di Simon Rattle e di Claudio Abbado attualmente è il direttore musicale e direttore artistico della Swedish Radio Symphony Orchestra,  torna al Maggio dopo il concerto che diresse alla testa dei Wiener Philharmoniker il 28 giugno 2018 nel corso del 79° Festival.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino