Chiudi

Festival Puccini: composizioni inedite dedicate a Tosca con la voce recitante di Stefania Sandrelli

Condivisioni

Agli astri e al ciel, questo è il titolo dell’evento speciale che avrà luogo il 13 e 14 luglio, nell’ambito della programmazione del 66° Festival Puccini di Torre del Lago ideata da Giorgio Battistelli. Stefania Sandrelli sarà la protagonista d’eccezione di queste due serate dedicate a Tosca. Attorno a questo tema conduttore, si alterneranno monologhi inediti, recitati dall’attrice di Viareggio, e sei nuove composizioni musicali, commissionate dal Festival a sei compositori italiani e tutte ispirate al capolavoro pucciniano. Una prima assoluta, dunque, per una due serate dove musica e parola giocheranno alla pari.

L’evento avrà luogo alle ore 21.15 del 13 e 14 luglio nell’affascinante cornice della Villa Museo Puccini di Torre del Lago. L’ingresso è esclusivamente a invito e l’evento sarà accessibile a un massimo di 100 spettatori dal Belvedere Puccini (prenotazione telefonica 0584359322). Un pubblico più ampio invece potrà seguire l’evento comodamente da casa grazie alla diretta streaming dalla pagina Facebook del Festival Puccini.

La prima serata vedrà l’esecuzione della composizione di Francesco Antonioni …E povero anche il sacrista, melologo sul personaggio del Sagrestano della Tosca, considerato tra quelli fondamentali dell’opera da Puccini. La compositrice Virginia Guastella si ispira a Floria Tosca per un duodrama per voce femminile recitante e pianoforte intitolato Floria, sì, sono io. La terza e ultima composizione in programma per la serata del 13 luglio è di Sara Caneva e si intitola Chiamata dalla realtà delle cose, un monologo immaginario dove Tosca, di fronte a uno specchio nel salone di Scarpia, subito dopo la scena dell’accoltellamento, si interroga con inquietudine sulla natura dell’amore, del subire, dell’agire e delle conseguenze estreme che ne derivano. L’esecuzione musicale sarà affidata al pianista e compositore italiano Orazio Sciortino. Ogni brano verrà introdotta dal critico Gianluigi Mattietti con una breve intervista ai compositori, che darà modo agli spettatori di comprendere il significato dei brani e i riferimenti all’opera pucciniana.

Altre tre nuove composizioni, sempre prime assolute, verranno eseguite nella serata del 14 luglio: À rebours Tosca su Tosca di Caterina di Cecca, L’estasi di Tosca di Fabio Vacchi e Scarpia, notre prochain di Riccardo Panfili. La formula sarà identica a quella della prima serata, con gli interventi di Sandrelli, Mattietti e l’esecuzione musicale di Sciortino.

A proposito dell’evento che la vedrà impegnata a dare voce a Floria Tosca, Stefania Sandrelli ha dichiarato: “Ho fatto diversi recital, ma stavolta è diverso: Torre del Lago, Puccini, la mia terra… La cosa mi emoziona di più”.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino