Chiudi

A Castell’Arquato, la VII edizione del Festival Luigi Illica

Condivisioni

Sabato 29 agosto nella meravigliosa cornice della piazza Monumentale di Castell’Arquato si terrà l’evento conclusivo della settima edizione del Festival Illica dedicato al suo figlio più illustre, il celebre librettista e drammaturgo Luigi Illica. Ideato e coordinato dal Direttore artistico Francesca Rossi Del Monte, lo spettacolo avrà una formula completamente rinnovata che punterà principalmente sulla caratura artistica di prestigiosi protagonisti dell’Opera Lirica e sull’eleganza della mise en espace, senza però tralasciare la cura nell’organizzazione, volta a garantire un evento di alto livello e in piena sicurezza.

La serata avrà uno sviluppo dittico ma non nella forma tradizionale, attingendo alla classica struttura dei concerti sinfonici. La prima parte sarà il recital con pianoforte del tenore Roberto Aronica – che frequenta con successo i più grandi Teatri del mondo, come il Metropolitan di New York, dove tornerà a ottobre per Il Trovatore – che proporrà un repertorio interamente dedicato alle arie liriche più famose e importanti  legate alla personalità di Luigi Illica e sarà accompagnato al piano dal Maestro Simone Savina.

Ad una monumentale presenza maschile nella prima parte, farà da contraltare la messa in scena di un atto unico pucciniano completamente femminile: Suor Angelica in forma di concerto con movimenti scenici. Una scelta di grande impatto emotivo che sfrutterà la scenografia naturale della magnifica Piazza di Castell’Arquato con la Collegiata e le Torri: un allestimento minimale che grazie ad un sapiente uso delle luci metterà in risalto fregi ed elementi architettonici creando un’atmosfera unica per gli spettatori. Nel cast ci saranno artiste giovani ma affermate, tra queste, nel ruolo della protagonista, il soprano Federica Vitali (già Micaela al Teatro del Maggio Musicale e acclamata Madama Butterfly al Teatro Verdi di Trieste), mentre a vestire i panni della Zia Principessa sarà il mezzosoprano Cristina Melis (Amneris di rango nei teatri del Circuito Lombardo, carriera internazionale, attualmente impegnata nel ruolo di  Suzuky  presso il Teatro Comunale di Bologna). Sul podio a dirigere  l’Orchestra FOI Bruno Bartoletti (che ha inaugurato la stagione lirica del Teatro Regio di Parma con Turandot alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella), sarà  il Maestro Fabrizio Cassi, direttore musicale del Festival. A coordinare i movimenti di palco il regista Daniele De Plano (già Direttore artistico del Festival Puccini di Torre del Lago, oltre che regista di molteplici produzioni RAI e allestimenti prestigiosi nei maggiori Teatri in Italia e all’estero).

Presenterà l’evento Riccardo Pecci, membro dell’Istituto Studi Pucciniani di Lucca, oltre che importante letterato e musicologo, curatore da sempre dei programmi di sala e delle introduzioni stampa presso il Teatro alla Scala di Milano. Nell’ambito della serata verrà inoltre omaggiato con una targa commemorativa Remigio Cantarelli  ideatore del 1° Premio Illica nel 1961.

Il  Festival proporrà anche altri due appuntamenti che si terranno presso il Giardino del Museo Geologico di Castell’Arquato. Sabato 22 agosto sarà la volta di AMERICAN PUCCINI, dovunque al mondo lo yankee vagabondo, piccola suite per archi e soprano che esplorerà il mondo e il mito americano attraverso la trilogia di Puccini dedicata a questa terra. Composizioni alle quali sono legati molto probabilmente due dei libretti più famosi di Illica: Manon Lescaut e Madama Butterfly. Ad eseguire i Filarmonici dell’Opera Italiana con preziose trascrizioni. Martedì 25 agosto si terrà invece la conferenza dal titolo Effetti di Suoni e Luce, una conversazione sull’Opera e sul ruolo di Luigi Illica nell’ambiente Europeo del suo tempo. A parlare saranno i musicologi Mariateresa Dellaborra e Danilo Prefumo. Questo incontro, oltre a essere un prestigioso contributo letterario, avrà anche una valenza aggiuntiva perché segnerà l’inizio di una importante collaborazione con il Conservatorio “Giuseppe Nicolini”  di Piacenza.

Per rispondere alle esigenze organizzative, tra le novità di quest’anno ci saranno anche la biglietteria online e il programma scaricabile tramite QR code.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Castell’Arquato con la collaborazione della Pro Loco e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Regione Emilia Romagna.
Media partner dell’evento INTERNI, il magazine di interiors e contemporary design del Gruppo Mondadori diretto da Gilda Bojardi.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino