Chiudi

A Brescia, il 6 giugno, una edizione “virtuale” della Festa dell’Opera

Condivisioni

Dopo la comunicazione dell’annullamento dell’edizione della Festa dell’Opera 2020 a causa della pandemia Covid19 che impedisce fino al 15 giugno l’attività di spettacolo dal vivo, la Fondazione del Teatro Grande mette in scena un progetto cinematografico-operistico. Un progetto con cui la Fondazione del Teatro Grande ha l’obiettivo di riprendere il dialogo interrotto con gli artisti e il pubblico dando anche il proprio contributo positivo alla ripresa della città attraverso la musica e attraverso la promozione del fondo comunale “SOStieni Brescia” per le famiglie in difficoltà colpite dall’emergenza Covid19. Un ritorno in punta piedi per restituire la forza e il fascino dell’Opera e restituire all’intera comunità locale e nazionale un momento di bellezza e solidarietà.

Il progetto cinematografico, messo in campo con la regia di Nicola Lucini e Ale Milini e la casa di produzione AlbatrosFilm, si concretizza in tre concerti d’opera che verranno registrati in questi giorni e che saranno poi trasmessi il 6 giugno sui canali facebook e instagram del Teatro Grande. Come nella Festa dell’Opera, i tre concerti avranno degli appuntamenti fissi e saranno visibili solo in un determinato orario, per cui il pubblico potrà vivere l’esclusività della partecipazione connettendosi all’ora indicata per ogni appuntamento.

Così gli spettatori più fedeli dovranno puntare anche quest’anno la consueta sveglia alle 6.00 del mattino per poter seguire il Concerto all’alba che sarà interpretato dalle voci delle giovani e talentuose Marta Mari (soprano) e Romina Tomasoni (mezzosoprano) accompagnate al pianoforte dal Maestro Antonella Poli. Nel pomeriggio alle ore 15.00 si terrà il secondo e suggestivo concerto che vedrà esibirsi il celebre mezzosoprano Annalisa Stroppa insieme al basso Riccardo Zanellato, entrambi tra i più affermati artisti del panorama lirico. L’accompagnamento al pianoforte sarà del Maestro Alessandro Trebeschi. In serata alle 21.00 si terrà l’ultimo appuntamento, un concerto che vedrà protagonisti il soprano Eleonora Buratto e il tenore Francesco Meli, entrambi presenti nei cartelloni delle più importanti istituzioni musicali internazionali. Insieme a loro, al pianoforte, il Maestro Luca Capoferri.

Come sempre i programmi dei concerti daranno spazio ai più celebri capolavori della storia dell’opera, ma anche a composizioni di più raro ascolto, eseguite da un cast artistico particolarmente importante che ha accolto con grande entusiasmo l’invito a condividere con la Fondazione del Teatro Grande questa insolita Festa dell’Opera. Non è stata ancora svelata l’ambientazione dei singoli concerti poiché si vuole che resti una piacevole sorpresa per chi il 6 giugno deciderà di seguire l’evento. I luoghi scelti sono stati individuati tra quelli più simbolici della città (il luogo della rinascita ambientale, il luogo della cittadinanza, il luogo della musica e della cultura) con l’idea di proseguire il percorso che in questi anni la Festa dell’Opera ha tracciato, un percorso che da sempre porta gli spettatori sia negli spazi istituzionali sia alla scoperta di siti non aperti abitualmente al pubblico con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio artistico e paesaggistico bresciano.

Le tre pubblicazioni del 6 giugno dureranno il tempo dei concerti e poi scompariranno dai canali del Teatro Grande fino a lunedì 8 giugno quando i video verranno nuovamente resi disponibili sulle pagine facebook e instagram del Teatro Grande e sui siti teatrogrande.it e festadellopera.it. Il progetto non si esaurirà tuttavia con la sola pubblicazione sul web, ma per la sua particolare rilevanza ha colto l’attenzione di due emittenti televisive che riprenderanno in momenti e modi diversi i tre concerti. In particolare, Classica HD, Sky canale 136, trasmetterà i tre appuntamenti nella giornata di domenica 7 giugno rispettivamente alle ore 9.00, alle 14.00 e alle 20.30. Il progetto arriverà inoltre nelle case di tutti i bresciani su Teletutto in tre puntate distinte che andranno in onda in prima serata nelle prossime settimane. Nei prossimi giorni sarà comunicato il palinsesto preciso di messa in onda.

Grazie alla consolidata collaborazione con Brescia Mobilità sabato 6 giugno – mentre si svolgerà il progetto sul web – le più celebri arie d’Opera verranno trasmesse in filodiffusione in 14 stazioni della metropolitana di Brescia dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Anche se in modo diverso da come tradizionalmente ha abituato il suo pubblico, Festa dell’Opera ancora una volta cerca di portare un messaggio di bellezza, di fiducia e di speranza per la città e il territorio, seppur nel profondo rispetto di un territorio che sta attraversando un periodo tra i più difficili della sua storia. Da sempre orientata al sostegno ai luoghi della cura, del disagio e della sofferenza, Festa dell’Opera, anche in questa edizione speciale, intende sottolineare la valenza sociale che la contraddistingue attraverso la sensibilizzazione per la raccolta delle donazioni per il fondo SOStieni Brescia. Un particolare ringraziamento per la collaborazione va alla Prefettura di Brescia, al Comune di Brescia, alla Provincia di Brescia e alla Film Commission Brescia.

L’appuntamento dal vivo con la Festa dell’Opera è fissato per il 2021 e sarà un’emozione ancora più grande poter tornare a vivere questo grande evento nelle vie, nelle piazze, nei cortili e nei palazzi della città, vicino agli artisti e al nostro pubblico.

image_pdfimage_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino