Chiudi

Roberto Alagna festeggia cento recite alla Royal Opera House con Andrea Chénier

Condivisioni

Ritorno a Londra per Roberto Alagna. Il prossimo 20 maggio il tenore italo-francese festeggerà la sua centesima recita alla Royal Opera House, affrontando come protagonista Andrea Chénier di Umberto Giordano. Per l’occasione sarà ripreso lo spettacolare allestimento realizzato nel 2015 da David McVicar.
Roberto Alagna ha debuttato alla Royal Opera nel 1992 come Rodolfo nella Bohème e, da allora, è apparso regolarmente in tutte le stagioni, partecipando anche a numerosi concerti e serate di gala. I ruoli più recenti affrontati nel teatro londinese sono quelli di Nemorino (L’elisir d’amore), Radamès (Aida), Manrico (Il trovatore), Faust, Don José (Carmen), Mario Cavaradossi (Tosca) e Calaf (Turandot).

Attorno a Roberto Alagna ci sarà un cast stellare, che comprende fra gli altri il soprano americano Sondra Radvanovsky nei panni di Maddalena di Coigny, il baritono greco Dimitri Platanias nel ruolo di Carlo Gérard e il mezzosoprano inglese Christine Rice in quello di Bersi: tutti artisti che cantano regolarmente alla Royal Opera. Sul podio salirà il direttore israeliano Daniel Oren.
Questa ripresa di Andrea Chénier vedrà anche la partecipazione di Rosalind Plowright che sosterrà la parte della Contessa di Coigny e festeggerà con l’occasione il suo 70° compleanno. La cantante inglese, ora mezzosoprano, ha iniziato la carriera alla Royal Opera nel 1980 come soprano e tra le sue esibizioni figura anche quella nell’Andrea Chénier del 1984, quando cantò il ruolo di Maddalena al fianco di José Carreras nei panni di Chénier.

L’opera-manifesto del verismo composta da Giordano su un libretto di Luigi Illica, collaboratore abituale di Puccini, è liberamente ispirata alla vita e alla tragica morte del poeta francese André Chénier, giustiziato durante la Rivoluzione francese. La produzione di David McVicar evoca i profondi cambiamenti sociali nella Parigi del tardo XVIII secolo e si avvale di scene e costumi filologicamente accurati, firmati rispettivamente da Robert Jones e Jenny Tiramani.
Si replica il 24, 28, 31 maggio, e il 3, 6, 9 giugno 2019.

Ulteriori informazioni: Royal Opera House

Download PDF
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino