Chiudi

Al San Carlo di Napoli tornano i Pagliacci di Leoncavallo

Torna in scena al Teatro di San Carlo dal 3 al 9 febbraio Pagliacci di Ruggero Leoncavallo nel fortunato allestimento di Daniele Finzi Pasca messo in scena nel 2011. Sul podio dell’Orchestra, Coro e Coro di Voci Bianche del teatro Philippe Auguin. In scena la Compagnia Daniele Finzi Pasca.

Di estrema originalità e suggestione la regia, che fa svolgere tutta l’azione del dramma in uno scenario circense, dove la narrazione assume sembianze oniriche, con tutta la valenza che il sogno porta in sé: “Sogno, ma non elusione della realtà – spiega Daniele Finzi Pasca – dove il tragico epilogo è ineludibile. Pagliacci è un titolo che sento molto vicino alla mia natura e alla mia estrazione artistica. Quando ho curato questo allestimento, ho cercato di ragionare prima di tutto sulla dimensione del pagliaccio, e ho voluto che tutti i personaggi fossero dei clown. Ho utilizzato poi la presenza degli acrobati, veri e propri doppioni dei protagonisti, per amplificare le emozioni e la dimensione di ogni singola immagine sul palcoscenico”.
Il regista considera inoltre Pagliacci: “un’opera che non conosce il passare del tempo, con la sua forte densità, la sua fresca modernità. In quasi tutti i miei spettacoli c’è un prologo o una pioggia che dall’alto porta doni inaspettati. Anche con Pagliacci è così. Guardare al cielo aiuta a far andare il cuore oltre. Canio, tradito dalla moglie, ci racconta l’alienazione della gelosia, il percorso senza via d’uscita dall’ossessione d’amore. Tutti siamo un po’ acrobati, e sappiamo che la vita è un continuo riassestare un punto di disequilibrio. Dell’inconscio emerge la potenza della musica di Leoncavallo, con la sua storia piccola e semplice”.

Un cast di grande caratura per questa ripresa di PagliacciMaria José Siri sarà Nedda, in alternanza con Viktoriia ChenskaAntonello Palombi Arsen Soghomonyan interpreteranno Canio, Tonio avrà la voce di Lucio Gallo Dimitris Tiliakos, mentre a vestire i panni di Peppe ci saranno Alessandro Liberatore Francesco Pittari. Davide Luciano darà volto e voce a Silvio. Le scene sono di Hugo Gargiulo, le coreografie di Maria Bonzanigo e i costumi di Giovanna Buzzi.
Maestro del Coro Gea Garatti Ansini, del Coro di Voci Bianche Stefania Rinaldi.

Ulteriori informazioni: Teatro San Carlo

Download PDF
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino