Chiudi

Presentata la Stagione 2018-2019 del Teatro Carlo Felice di Genova

Condivisioni

Il Teatro Carlo Felice ha presentato la Stagione 2018-2019, dedicata al pubblico genovese e non, che prevede un programma di opere del grande repertorio lirico e novità assolute: in programma 3 balletti, 6 opere, 3 musical e 12 appuntamenti della stagione sinfonica.

In apertura di stagione, An American in Paris di George Gershwin, un nuovo musical coprodotto dal Teatro Carlo Felice e Wec. La prima opera in cartellone è Aida di Giuseppe Verdi, diretta da Andrea Battistoni, Direttore Principale del Teatro Carlo Felice, che mancava dal cartellone da molti anni,  in un nuovo allestimento con la regia di Alfonso Antoniozzi ambientato in Egitto ma con forti elementi innovativi, che prevede inoltre il debutto di Svetla Vassileva nel ruolo della protagonista. A Natale il tradizionale appuntamento con Lo schiaccianoci con il Balletto del Teatro di Astana Opera. Dopo il grande successo della prima edizione, l’anno nuovo si aprirà con West Side Story di Leonard Bernstein seguito da due balletti, Il lago dei cigni, interpretato nuovamente dal Balletto del Teatro Astana Opera, e La bella addormentata nella spettacolare versione del balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo. A febbraio ritorna l’opera con il Simon Boccanegra nell’allestimento di gran successo del Teatro Carlo Felice (ora di proprietà del Teatro Mariinsky) con la straordinaria presenza di Francesco Meli nel ruolo di Gabriele Adorno. Seguirà, a marzo, il Don Pasquale di Donizetti nel brillante e divertente allestimento della Scottish Opera con il debutto di Erwin Schrott nel ruolo del titolo e il ritorno di Desirée Rancatore. Terzo ed ultimo musical Sunset Boulevard di Andrew Lloyd Webber, sempre in coproduzione con Wec, tratto dal celebre film di Billy Wilder. A maggio Tosca di Puccini nell’applauditissimo allestimento del Teatro Carlo Felice con la regia di Davide Livermore e con Maria José Siri nel ruolo della protagonista. Si segnala in particolare l’ultima recita con Jorge de León nella parte di Cavaradossi e Carlos Álvarez in quella di Scarpia. A seguire Cavalleria rusticana/Pagliacci con la regia di Teatrialchemici – Luigi Di Ganci e Ugo Giacomazzi (già applauditi per la Norma della precedente stagione), protagonista Sonia Ganassi nel ruolo di Santuzza. Ultimo titolo in cartellone, Madama Butterfly nell’allestimento Astana Opera con il debutto di Anna Pirozzi nella parte di Cio-cio-san, quello di Stefan Pop nel ruolo di Pinkerton e di Alfonso Antoniozzi in Sharpless.
Annunciate due grosse novità: tutte le opere, i musical e i balletti inizieranno alle ore 20 per agevolare il rientro a casa del pubblico. Inoltre, una differenziazione nei prezzi con maggiori opzioni di scelta che incoraggiano gli abbonamenti.

La Stagione Sinfonica si aprirà il 21 settembre con un concerto dedicato a Gershwin diretto da Daniel Smith, Direttore Principale Ospite del Teatro Carlo Felice. Tra gli appuntamenti da non perdere, i due concerti celebrativi di Niccolò Paganini, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Enzo Hruby ed il Comune di Genova, con lo straordinario Janoska Ensemble ( 25 ottobre) e la violinista Laura Marzadori (27 ottobre), i ritorni di Fabio Luisi, (16 novembre) Direttore Onorario del Teatro Carlo Felice, Igudesman & Joo (14 dicembre), Stafano Bollani (22 febbraio), Andrea Battistoni (15 marzo).
Spiccano inoltre due importanti Gala , il primo con protagonisti Jessica Pratt e Michael Spyres (18 gennaio) ed il secondo, a conclusione della stagione sinfonica, con la straordinaria Signora del belcanto Mariella Devia  (28 giugno).
Un’altra novità è la Stagione Spin-off con opere, balletti e concerti sinfonici che pur non facendo parte della Stagione principale ne sono in qualche modo una derivazione.
In evidenza il Concerto Celebrativo 50° anniversario S. Egidio (28 settembre) con Marco Vincenzi al pianoforte e Daniel Smith sul podio e l’evento eccezionale della prima rappresentazione italiana di Abai, il capolavoro operistico del teatro lirico Kazako (8 novembre).

In occasione della Conferenza stampa l’Assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo ha voluto sottolineare che “sarà una Stagione importante a fronte anche di impegni significativi da parte dei soci fondatori di questo Teatro che hanno contribuito finanziariamente in modo maggiorato: molti i titoli tradizionali e opere rilevanti come Aida che spicca su tutto il cartellone e poi musical, balletti e opere sinfoniche per un cartellone di grande slancio. […] Per sostenere ulteriormente il Teatro Carlo Felice, Regione Liguria ha appena destinato un altro milione di euro attraverso il Fondo strategico: queste nuove risorse consentiranno di far fronte a tutti gli investimenti di palcoscenico, di regia e tecnologici. Finanziamenti che si vanno ad aggiungere al precedente milione di contributo ordinario, stanziato a gennaio 2018. Un segnale importante di impegno da parte nostra per guardare al futuro”.
 “L’impegno di Regione Liguria – ha concluso l’assessore Cavo – sarà quello di mantenere, anche per il 2019, sia il contributo ordinario che un ulteriore finanziamento al Teatro dell’Opera che abbiamo fortemente sostenuto . Oltre infatti ad aver raddoppiato il contributo abbiamo devoluto al Carlo Felice l’immobile del Teatro della Gioventù che valeva oltre 4 milioni di euro e che è servito a ricostruire il patrimonio del Teatro  e a rinforzare l’assetto patrimoniale della Fondazione. Lo abbiamo fatto perché abbiamo tenuto conto dello sforzo compiuto dal Teatro per uscire dal suo ambito cittadino e coinvolgere tutto il territorio regionale, secondo una nuova ottica di regionalizzazione che Regione Liguria ha chiesto con forza”.

Ulteriori informazioni: Teatro Carlo Felice

Photo credit: Astana Opera

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino