Chiudi

Al Fraschini di Pavia, il dittico Voix humaine/Cavalleria rusticana con la regia di Emma Dante

Condivisioni

Prosegue la Stagione d’Opera del Teatro Fraschini con due opere che affrontano, congiuntamente e con prospettive diverse (borghese la prima, proletaria la seconda) le sofferenze d’amore di una donna. Apre la serata La voix humaine di Francis Poulenc su libretto di Jean Cocteau che narra lo struggimento amoroso della protagonista abbandonata dall’amante. Segue Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, tratta dalla novella di Giovanni Verga.
L’allestimento che andrà in scena, giovedì 15 e sabato 17 novembre alle 20.30, è frutto della coproduzione dei teatri di tradizione di OperaLombardia, costituito, oltre che  da Pavia, dal Teatro Sociale di Como, dal Teatro Ponchielli di Cremona e dal Teatro Grande di Brescia.
La regia è stata affidata a Emma Dante, autrice, regista a tutto tondo (teatro, cinema, opera lirica), che nel 1999 costituì a Palermo la compagnia Sud Costa Occidentale con la quale vinse il premio Scenario 2001 per il progetto mPalermu e il premio Ubu 2002 come novità italiana. Nel 2001 vinse il premio “Lo Straniero”, assegnato da Goffredo Fofi, come giovane regista emergente, nel 2003 il premio Ubu con lo spettacolo Carnezzeria come migliore novità italiana e nel 2004 il premio Gassman come migliore regista italiana e il premio della critica (Associazione Nazionale Critici del Teatro) per la drammaturgia e la regia. Da quel momento la sua carriera si è articolata tra drammaturgia contemporanea, allestimenti d’opera e incursioni nel cinema.
La Direzione è affidata a Francesco Cilluffo che si è diplomato in direzione d’orchestra e in composizione presso il Conservatorio di Torino, laureandosi anche in storia della musica al DAMS. A Londra ha conseguito un master alla Guidlhall School of Music and Drama e un dottorato al King’s College, perfezionandosi nel frattempo con Michael Tilson Thomas (London Symphony Orchestra), Gianluigi Gelmetti (Accademia Chigiana di Siena), Ivan Fischer (Budapest Festival Orchestra).

Il cast
Anna Caterina Antonacci è interprete d’eccezione della Voix Humaine.  I premi che hanno salutato l’arrivo di Anna Caterina Antonacci sulla scena lirica sono tanto prestigiosi quanto significativi. Il Concorso Internazionale di Voci Verdiane a Parma nel 1988, il Concorso Maria Callas, e il Concorso Pavarotti: la cantilena, la capacitá espressiva, ma soprattutto la voce. Dal Rossini brillante del debutto è presto passata al Rossini serio con Mosè in Egitto, Semiramide, Elisabetta, regina d’Inghilterra, ed Ermione. Ha poi proseguito con parti nobili e classiche quali le regine di Donizetti, le mozartiane Elvira, Elettra e Vitellia, e infine Gluck Armide, con la regia di Pier Luigi Pizzi e diretto da Riccardo Muti, aprí la stagione 1996-97 alla Scala. Seguirono Alceste, sia a Parma che a Salisburgo, e la Medea di Cherubini (a Tolosa e al Théâtre du Châtelet di Parigi).  Nel 2003 il suo trionfo come Cassandra nei Troiani allo Châtelet con Sir John Eliot Gardiner ha segnato il passaggio alle grandi eroine del repertorio francese, sui passi di Régine Crespin, nonché la nascita di una tragedienne e di una attrice intensa. Recentemente ha cantato Carmen al Teatro Regio di Torino, Werther al Liceu di Barcellona e Palau de les arts. Ha anche avuto uno strepitoso successo in Gloriana in una nuova Produzione di David McVicar al Teatro Real Madrid e recentemente in Cassandra in Les Troyens al Wiener Staatsoper.
Nell’Atto unico di Mascagni cantano Teresa Romano (Santuzza), Angelo Villari e Samuele Simoncini (Turiddu), Mansoo Kim (Alfio), Giovanna Lanza (Mamma Lucia), Francesca Di Sauro (Lola).

Emma Dante in Ateneo
Martedì 13 novembre, alle ore 11.00 presso l’Aula Bottigella dell’Università – Palazzo San Tommaso – Emma Dante incontrerà gli studenti e il pubblicio per raccontare l’esperienza registica di Cavalleria e Voix, ma anche la sua attività di prosa – In stagione al Fraschini ci sarà anche il suo spettacolo La scortecata-. Ingresso libero
La Stagione d’Opera del Teatro Fraschini, prosegue con:
Falstaff | 14 e 16 dicembre
Rinaldo | 18 e 20 gennaio

La biglietteria, in C.so Strada Nuova 136 a Pavia, è aperta dal lunedì al sabato dalle ore 11 alle 13 e dalle 17 alle 19. Aperta un’ora prima di ogni spettacolo. Tel. 0382-371214.
Prezzi da 56 euro (platea e palchi centrali) a 14 euro (posti in piedi non numerati). Sono riconosciute riduzioni, oltre che di legge, anche per le scuole e gli studenti. Giovani Under 30 riduzione del 50%. Acquisto online: www.teatrofraschini.org

Photo credit: Alessia Santambrogio

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino