Chiudi

A Lucca, Suor Angelica e Gianni Schicchi inaugurano la stagione lirica del Teatro del Giglio

Condivisioni

Venerdì 19 ottobre (ore 20.30, con replica domenica 21 ottobre ore 16) si alza il sipario sulla Stagione Lirica 2018-2019 del Teatro del Giglio e sui Puccini Days 2018 con Suor Angelica e Gianni Schicchi di Giacomo Puccini. Nell’anno delle celebrazioni per il centenario di Trittico (New York, Metropolitan, 14 dicembre 1918), il Teatro del Giglio – per il “progetto Trittico” – si lega a due enti lirici, il Lirico di Cagliari e il Maggio Musicale Fiorentino, ognuno dei quali ha la titolarità di uno dei tre atti unici: il Lirico di Cagliari di Suor Angelica (marzo 2018), il Giglio di Lucca di Gianni Schicchi (ottobre 2018), il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino di Tabarro (novembre 2019). Alla cordata co-produttiva si aggiunge anche il Teatro Alighieri di Ravenna, storico partner del Giglio, che ospiterà Suor Angelica e Gianni Schicchi fra gennaio e febbraio 2020.

Il concept di Suor Angelica e Gianni Schicchi – regia, scene, costumi e luci –  porta la firma di Denis Krief, artista di formazione cosmopolita, che ha studiato musica a Parigi e si è formato alla scuola di regia italiana, riservando grande attenzione al teatro d’opera tedesco e di prosa russo. Musicista e uomo di teatro, Krief si è dedicato sia al repertorio classico che a quello contemporaneo, realizzando spettacoli per i principali teatri d’opera italiani e stranieri. «Sono molto felice – sostiene di Maestro Krief – di lavorare al Giglio, un teatro ospitale che mi ha accolto e quasi, direi, adottato; tra questi muri si respira una magia particolare, che è nel teatro stesso e nelle donne e negli uomini che vivono e “fanno” questo teatro. In questi giorni stiamo lavorando su due atti unici, Suor Angelica per piangere, Gianni Schicchi per divertirsi e ridere. Quando Puccini scriveva questi capolavori guardava avanti, verso il XX secolo da Hollywood a Cinecittà, raccontava storie attraverso la sua splendida musica e molti, moltissimi autori che sono venuti dopo di lui si sono nutriti dei suoi pentagrammi, della sua modernità. Trovo che Lucca sia una città davvero speciale, con tutte le carte in regola per fare con Puccini quello che Bayreuth ha fatto con Wagner, Salisburgo con Mozart, Pesaro con Rossini.»

L’Orchestra della Toscana, il Coro Ars Lyrica e il Coro di voci bianche Teatro del Giglio e Cappella Santa Cecilia sono guidati da Marco Guidarini, tra i più noti direttore d’orchestra della sua generazione. Chevalier des Arts et des Lettres del Ministero della Cultura francese e Cavaliere dell’Ordine della Stella della Repubblica italiana, Guidarini è stato profondamente influenzato dalla vicinanza di Claudio Abbado; dopo il debutto come direttore assistente di John Eliot Gardiner, ha intrapreso una carriera sul podio dei maggiori teatri del mondo. «Sono convinto – afferma il Maestro Guidarini – che i luoghi assorbano l’energia delle persone che li hanno abitati e degli eventi che vi sono accaduti, e che questi stessi luoghi trattengano tale energia, restituendola poi a chi viene dopo. Il Teatro del Giglio è uno di questi “luoghi di rito”: entrando a teatro si percepisce un’energia speciale, che credo derivi soprattutto dal fatto che Giacomo Puccini qui è stato e qui ha lavorato, mettendo in scena molte delle sue opere. E questa particolare energia è tangibile, passa tra tutti noi impegnati in questi giorni nelle prove di Suor Angelica e Gianni Schicchi, e ci tiene uniti. Mentre lavoriamo si respira un’atmosfera intima, in particolare in Suor Angelica, dove si vanno a toccare le corde della spiritualità, del rapporto con morte.»

Il nutrito cast di Suor Angelica – l’atto unico su libretto di Forzano che narra il dramma della giovane di famiglia aristocratica, costretta ad abbracciare la vita monastica per scontare un peccato d’amore – vede protagonista, nel ruolo del titolo, Svetla Vassileva (19 ott.), già Suor Angelica al Teatro alla Scala nel 2008 sotto la direzione di Chailly; la recita del 21 ottobre sarà interpretata da Alida Berti. Con loro, sul palcoscenico lucchese, Isabel De Paoli (Zia Principessa), Sandra Mellace (Suora Badessa), Marina Serpagli (Suora zelatrice), Lara Leonardi (Maestra delle novizie), Antonella Biondo (Suor Genovieffa), Consuelo Gilardoni (Suor Osmina), Janyce Condon (Suor Dolcina) Diana Oros (Suora infermiera), Youngseo Viola Lee e Francesca Longari (cercatrici), Zoë Jackson e Camilla Jepperson (novizie), Maila Fulignati e Dalila Privitera (converse). In Suor Angelica, maestro del coro è Elena Pierini, Sara Matteucci maestro del coro di voci bianche.
Tra mille peripezie, travestimenti, falsi testamenti e amori che sbocciano, la vicenda del Gianni Schicchi – atto unico che il librettista Forzano trasse dal celeberrimo episodio del Canto XXX dell’Inferno dantesco – si snoda sul filo di un’ironia sferzante. Protagonisti Marcello Rosiello nel ruolo del titolo, e due giovanissimi interpreti per la coppia Lauretta-Rinuccio composta da Francesca Longari e Giuseppe Infantino. Con loro, Isabel De Paoli (Zita), Santiago Induni (Gherardo), Consuelo Gilardoni (Nella), Giovanni Fontana e Pietro Baldi (Gherardino, rispettivamente il 19 e il 21 ottobre), Maximiliano Medero (Betto di Signa), Davide Ruberti (Simone), Ricardo Crampton (Marco), Antonella Biondo (Ciesca), Marco Innamorati (Maestro Spinelloccio), Nicola Farnesi (Guccio) e Andrea Pardini (Pinellino).
Tra i numerosi giovani artisti impegnati in Suor Angelica e Gianni Schicchi, alcuni provengono dalle fila del Progetto Opera Virtuoso & Belcanto 2018. 

INCONTRO DI PRESENTAZIONE Venerdì 19 ottobre alle ore 18.30, nel ridotto del teatro del Giglio, Guido Barbieri – critico musicale del quotidiano La Repubblica – presenterà i due atti unici del Maestro insieme a Denis Krief. 

Il Teatro del Giglio e il Comune di Lucca ringraziano tutte le istituzioni e le aziende che direttamente o indirettamente supportano le loro attività nei campi della musica e del teatro: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Lucar, Unicoop Firenze, Banco di Lucca e del Tirreno, Banco BPM, EGO Wellness Resort.

Maggiori informazioni su www.teatrodelgiglio.it. Prenotazioni e acquisti alla Biglietteria del Teatro del Giglio, aperta dal mercoledì al sabato con orario 10.30-13 e 15-18 (tel. 0583.465320 in orario di apertura al pubblico – email biglietteria@teatrodelgiglio.it).

Nell’immagine di copertina, un momento delle prove di Gianni Schicchi
Photo credit: Filippo Brancoli Pantera
 

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino