Chiudi

A Brescia, la settima edizione della Festa dell’Opera

Condivisioni

Si svolgerà sabato 15 settembre, dall’alba alla mezzanotte in oltre 50 luoghi della città di Brescia, la settima edizione della Festa dell’Opera, un progetto segnato negli anni da una crescente partecipazione di pubblico.
Festa dell’Opera ogni anno regala una 24 ore non-stop sulle note delle più celebri arie della tradizione operistica, e lo fa attraverso modalità di interazione nuove: l’Opera esce dal Teatro per andare incontro a un nuovo pubblico nei luoghi di vita quotidiana (le fabbriche, le case private, i luoghi del disagio sociale, gli spazi aperti della città) e spesso viene “contaminata” da altri generi come la musica contemporanea, il jazz, l’elettronica, il pop.
Costruita sotto un profilo colto, ma contestualmente popolare, la Festa dell’Opera è anche un vero e proprio trampolino di lancio per i giovani talenti: cantanti, musicisti e compositori sono infatti chiamati non solo ad eseguire le partiture più celebri, ma anche a ideare nuovi lavori.
L’edizione 2018, ancora una volta, celebrerà l’Opera quale prodotto di eccellenza nazionale, simbolo della tradizione italiana ma, al contempo, linguaggio universale. Anche quest’anno centinaia di artisti faranno vivere a decine di migliaia di persone lo spettacolo dell’Opera: i suoni, le voci, il fascino, le emozioni di un genere senza tempo. Il cuore pulsante di Festa dell’Opera è il Teatro Grande, ma ogni anno si moltiplicano le connessioni di questo progetto che, per sua natura, è destinato a rompere schemi e a valicare i confini: così l’Opera diventa uno speciale passe-par-tout per vivere la città e il suo straordinario patrimonio.
La settima edizione della Festa – che ha avuto come preludio nove concerti di anteprima organizzati durante l’estate in nove suggestive località della provincia bresciana – si concentra su un tema di ampio respiro, quello degli anniversari. Cosa hanno in comune tra di loro Boito, Gounod, Rossini, Debussy e Bernstein? Apparentemente quasi nulla, salvo i festeggiamenti che nel 2018 vengono dedicati loro: 150 anni dalla morte del cigno di Pesaro, 100 da quella di Debussy e del librettista delle ultime opere di Verdi, 200 dalla nascita di Gounod e 100 da quella del compositore e direttore d’orchestra americano. La Festa dell’Opera 2018 li festeggerà tutti insieme, esibendone le pagine più celebri ma anche scandagliando gli angoli ingiustamente dimenticati. Proverà a creare inediti parallelismi tra queste grandi figure, mettendo fianco a fianco capolavori di stili e periodi diversi ma che presentano un tratto comune, o una chiave di interpretazione che, quando possibile, ne possa tracciare un fil rouge attraverso la storia musicale del diciannovesimo e ventesimo secolo. In aggiunta, due omaggi al compositore bresciano Antonio Bazzini nel bicentenario della nascita e al Trittico di Giacomo Puccini, nel centenario della prima rappresentazione. Oltre ai recital lirici di stampo classico, si darà libero spazio, come da tradizione della Festa dell’Opera, ad artisti che nel loro linguaggio peculiare e contemporaneo proveranno a reinterpretare le opere di questi grandi compositori, creando musica e spettacoli nuovi o rileggendo in chiave del tutto personale i loro maggiori capolavori.

Un piccolo assaggio del ricco programma della Festa si potrà avere già nei giorni precedenti il 15 settembre con l’iniziativa PRIMA DELLA FESTA DELL’OPERA che toccherà tre scuole bresciane attraverso le RICREAZIONI CON L’OPERA, ovvero concerti di arie celebri accompagnate da piacevoli e interessanti confronti tra artisti e studenti. La Fondazione del Teatro Grande – che ogni anno regala ad alcune scuole questi momenti di immersione nell’Opera – ha deciso quest’anno di coinvolgere l’Istituto Comprensivo Est 1 (Scuole primarie “Santa Maria Bambina”, “Raffaello Sanzio” e “Giovanni XXIII”), la Scuola secondaria di Primo Grado “Attilio Franchi” e l’Istituto di Istruzione Superiore Benedetto Castelli.

La campanella che darà il via alla Festa dell’Opera 2018 suonerà invece alle 6.30 di sabato 15 settembre con ARIE DI LUCE, l’attesissimo appuntamento all’alba che quest’anno avrà il privilegio di essere ospitato in uno dei più suggestivi giardini del centro storico, quello del Palazzo Vescovile. Chi avrà prenotato il proprio posto (prenotazione obbligatoria dal giorno 10 al 12 settembre allo 030 2979347) avrà la possibilità di assistere a un emozionante concerto – con colazione al termine – eseguito dai cantanti della Festa accompagnati dall’ensemble strumentale Bazzini Consort. Nel corso della mattinata molteplici saranno i momenti dedicati all’Opera: nel Ridotto del Teatro Grande alle 10.45 si terrà IL BARBIERE DI SIVIGLIA IN STILE “RIDOTTO”, una speciale versione cantata del celebre capolavoro rossiniano, alle ore 11.00 la Festa dell’Opera torna alla Palazzoli S.p.A. con il CONCERTO IN FABBRICA riservato ai collaboratori dell’azienda, alle 11.15 nel Salone Pietro da Cemmo del Conservatorio di Brescia si potrà assistere al recital di canto PUCCINI E IL TRITTICO CENTENARIO, alle 11.30 al Mo.Ca. un concerto renderà omaggio alle DONNE DI ROSSINI e contestualmente verrà presentato il libro di Roberta Pedrotti “Le donne di Gioachino Rossini. Nate per vincere e regnar”. Dialogherà con l’autrice il giornalista Luigi Fertonani. Alle 12.00, nella Chiesa di Santa Maria della Carità, il concerto OPERA SACRA offrirà una selezione di arie tratte dai repertori sacri di Concone, Donizetti, Fauré, Franck, Mozart, Perosi e Rossini. In orario aperitivo ci si potrà incontrare alle 12.30 alla Vineria Dolcevite per WEST SIDE STORY RELOADED, un concerto in cui il capolavoro di Leonard Bernstein prenderà nuova forma attraverso le improvvisazioni di Oscar del Barba e Achille Succi accompagnate dalla voce del soprano Marianna Mennitti. Oppure alle 12.45, in via Gasparo da Salò, si terrà il consueto OPERA JUKEBOX, un menu à la carte di arie d’Opera liberamente scelte dal pubblico. Torna a grande richiesta anche AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, l’iniziativa che consente alle famiglie bresciane di invitare a pranzo a casa propria un cantante con cui condividere il piacere del buon cibo e della musica (prenotazioni dal 5 al 12 settembre allo 030 2979347, lun-ven 10.00-13.00). Nella fascia del pranzo e nel pomeriggio OPERA CAR diffonderà l’Opera in centro e in periferia sulle automobili della Festa dell’Opera con i cantanti che si esibiranno in alcuni dei luoghi del centro e della periferia cittadina.
Nel pomeriggio il programma riprenderà alle 15.00 nella meravigliosa Sala del Moretto del Circolo al Teatro con l’appuntamento IL MORETTO E UN’ARPA GENTIL (posti limitati, ingresso ogni 15 minuti). Alle 15.30 l’incontro dei PAZZI PER L’OPERA nel Ridotto del Teatro Grande metterà in luce il punto di vista del pubblico in merito al tema del mettere in scena l’Opera. Al Teatro Santa Chiara – Mina Mezzadri i bambini tra i 6 e i 10 anni potranno assistere allo spettacolo ARIA FRITTA… IL SIGNOR ROSSINI È SERVITO! che, in doppia replica alle 15.30 e alle 17.30, racconterà le stravaganze musicali e culinarie del celebre compositore. Festa dell’Opera anche quest’anno porterà musica e gioia nei luoghi del sociale con i concerti dal titolo NOTE D’OPERA: alle 15.30 presso la R.S.A. Casa di Dio (concerto riservato agli ospiti) e alle 17.00 all’Associazione Bambini in braille (concerto aperto a tutti). Mentre in alcune stazioni della metropolitana di Brescia i cantanti saranno impegnati nelle improvvisazioni di OPERA METRO, alle 16.00 le arie d’opera risuoneranno nei Giardini della Prefettura con il recital SUGGESTIONI DAI CORTILI e a Palazzo Martinengo Villagana, sede di Ubi Banca, dove si terrà uno speciale appuntamento dal titolo JULIETTE, ANGE ADORABLE (posti limitati, ingresso ogni 30 minuti). Alle 16.15, alle 17.15 e alle 18.45 i frequentatori di Corso Zanardelli potranno ascoltare SU LA TESTA!, interventi d’Opera dalla Terrazza del Teatro Grande. Alle 16.30 nel Chiostro del Monastero di Santa Chiara si terrà il concerto ASSAGGI DI CAPOLAVORI con il Coro Lirico Ponchielli Vertova diretto da Patrizia Bernelich, mentre alle 16.45 in Corso Zanardelli i giovani componenti del Catfish Quartet saranno impegnati nelle esibizioni di IN CORSO D’OPERA (in programma anche alle ore 18.15). Alle 17.00, due saranno gli appuntamenti tra cui scegliere: il Portico della Loggia ospiterà BANDA GIOVANILE ALL’OPERA, con la Banda giovanile Isidoro Capitanio diretta dal Maestro Marina Maccabiani e, alla Chiesa di San Giorgio, UNE GRANDE INNOCENCE sarà l’evento di presentazione delle nuove composizioni d’Opera di Antonio Giacometti, Giovanni Mancuso ed Elvira Muratore a cui la Fondazione del Teatro Grande ha chiesto di ideare per la Festa dell’Opera nuove partiture ispirandosi al Pelléas et Mélisande di Claude Debussy. L’appuntamento sarà guidato da Luca Benatti – che ha curato anche le trascrizioni – e alternerà l’esecuzione delle nuove composizioni ad alcuni passaggi tratti dal capolavoro di Debussy. Alle 17.30 il critico Alberto Mattioli e il regista Andrea Cigni saranno protagonisti di AUTORI ALL’OPERA per la presentazione del libro “Meno grigi più Verdi. Come un genio ha spiegato l’Italia agli italiani” scritto dallo stesso Mattioli. Alle 17.45 Palazzo Averoldi ospiterà le libere e creative interpretazioni di Simona Severini, Daniele Richiedei e Giulio Corini per OPERASONG – OMAGGIO AL TRITTICO (1918-2018); al termine del concerto sarà possibile partecipare gratuitamente alla visita guidata del Palazzo previa prenotazione obbligatoria dal giorno 10 al 12 settembre allo 030 2979347 (10.00-13.00). Alle 18.00 sotto il portico di Palazzo Loggia si esibirà in BANDA ALL’OPERA la formazione ufficiale della Isidoro Capitanio e alle 18.30 si potrà prendere parte al concerto OPERA SACRA nella Chiesa di San Cristo in cui verranno proposti brani di Charles Gounod, Franz Joseph Haydn, Giovanni Battista Pergolesi, Gioachino Rossini e Giuseppe Verdi. Mentre in Via dei Musei le note d’Opera risuoneranno da Palazzo Maggi di Gradella (SUGGESTIONI DAI CORTILI ore 18.45) e da Palazzo Martinengo (SERENATA D’OPERA ore 19.30), il pomeriggio della Festa tramonterà alle 19.15 in Castello con il concerto ALL’IMBRUNIRE che si terrà nello straordinario contesto paesaggistico del Patio Roof Garden del Tennis Forza e Costanza.

Verde, bianco e rosso saranno i tre colori che caratterizzeranno gli allestimenti delle tre aree serali con un rimando alla natura per la zona verde di Largo Formentone, all’innocenza e alla purezza per la zona bianca del Broletto e alla passione e all’energia vitale per il perimetro rosso di Piazza del Foro.
La zona verde attorno a Largo Formentone si animerà alle 20.00 con il recital È SOGNO? O REALTÀ? Dedicato al Falstaff di Giuseppe Verdi e guidato dalla narrazione dello scrittore Gianni Biondillo; a seguire, Michele Zuccarelli Gennasi e Drum & Lace presenteranno alle 21.15 la loro inedita reinterpretazione musicale dell’opera di Debussy con il concerto dal titolo PELLÉAS ET MÉLISANDE: DEBUSSY E LA NATURA. Le SERENATE D’OPERA cantate alle finestre e accompagnate dal suono della fisarmonica coloreranno la zona verde in due momenti: alle 21.30 in Via Battaglie (in prossimità del civico 64) e alle 22.30 in Porta Bruciata. Contemporaneamente a quest’ultima, in Largo Formentone, si potrà assistere a OPERA LOAVER, un’elegante sintesi di opera, pop, jazz e sperimentazione a cura di Linnea Hall ed Emanuele Maniscalco.
La zona bianca sull’asse tra il Broletto e il Teatro Grande offrirà al pubblico alle ore 20.00 il concerto DESDEMONA E GIULIETTA (Cortile del Broletto) in cui si celebreranno – anche grazie alla narrazione dell’attrice Elena Vanni – le due eroine shakespeariane, alle 20.45 la SERENATA D’OPERA con mandolino e chitarra alla Riserva del Grande e alle 21.00 al Teatro Grande il GRAN GALA con gli artisti del cast di Tosca, titolo inaugurale della Stagione Opera e Balletto 2018. Nel cortile del Broletto la serata proseguirà alle 21.15 con WEST SAX STORY – un concerto in cui il capolavoro di Leonard Bernstein verrà rivisto in chiave “elettrica” dal sassofonista-clarinettista Achille Succi e dall’OX Trio (Oscar Del Barba, Giacomo Papetti Andrea Ruggeri) – e alle 22.30 con UN SOAVE NON SO CHE, recital di canto con le più celebri arie rossiniane.
OPERASONG – OMAGGIO AL TRITTICO (1918-2018) è la proposta che alle 20.15 aprirà i concerti della zona rossa concentrata in Piazza del Foro: la voce di Simona Severini, il violino di Daniele Richiedei e il contrabbasso di Giulio Corini daranno vita a un raffinato omaggio al Trittico pucciniano (Il tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi). Alle 21.30 il pubblico potrà apprezzare il recital OTELLO, NERONE E GLI ALTRI che, con la narrazione di Elena Vanni, racconterà gli eroi maschili nati dalle penne di Boito, Verdi, Gounod, Puccini e Bernstein. Sullo stesso palco alle 22.45 Gianni Biondillo condurrà BOITO, GOUNOD E IL DIAVOLO, un recital di canto in cui verranno messe a confronto le due celebri opere Faust di Charles Gounod e Mefistofele di Arrigo Boito. Infine, alle 23.45 il GRAN FINALE AL TEMPIO: nella splendida atmosfera del Tempio Capitolino la Filarmonica dell’Opera Italiana Bruno Bartoletti, diretta dal Maestro Valerio Galli, accompagnerà le voci di Paoletta Marrocu, Francesca Sassu, Agostina Smimmero e Giulio Pelligra per un indimenticabile momento conclusivo della Festa.

Come per ogni edizione, il programma della Festa dell’Opera, oltre agli eventi annunciati, riserverà al pubblico anche esibizioni estemporanee, momenti a sorpresa nei luoghi di vita quotidiana, ma anche in posti inconsueti. Si conferma, inoltre, anche per l’edizione 2018 il coinvolgimento di ristoranti e locali enogastronomici della città che il giorno della Festa proporranno menù, piatti, dolci, cocktail, aperitivi legati al tema dell’Opera.
L’immagine della Festa dell’Opera colorerà vie e Piazze e percorrendo la città sarà facile trovare nelle vetrine dei negozi la vetrofania che indica gli OPERA POINT, ovvero i luoghi di connessione con l’Opera che sabato 15 settembre regaleranno ai propri clienti un simpatico omaggio della Festa dell’Opera.
Tutti gli eventi della Festa sono a partecipazione gratuita. Ricordiamo che per la sua importante valenza educativa la Festa dell’Opera ha ricevuto il prestigioso Premio Filippo Siebaneck nell’ambito dei Premi Franco Abbiati della critica musicale italiana. Tutte le informazioni aggiornate sull’evento (anche in caso di maltempo) saranno rese disponibili in tempo reale sul sito www.festadellopera.it.

Festa dell’Opera non è solo uno straordinario strumento di promozione della musica, ma è anche un motore di promozione turistica e culturale della città di Brescia e del suo patrimonio. Ecco perché oltre alla Fondazione del Teatro Grande, diversi sono i soggetti che lavorano ogni anno alla promozione turistica dell’evento: Bresciatourism, l’Ufficio Turismo del Comune di Brescia ed Explora, la Destination Management Organization (DMO) di Regione Lombardia, mettono in campo le loro specificità per portare a Brescia il maggior numero di persone e per far conoscere Festa dell’Opera nel mondo. Tra le varie iniziative di comunicazione, segnaliamo il consueto educational tour coordinato da Bresciatourism che porterà giornalisti italiani alla scoperta della città durante il particolare contesto esperienziale della Festa dell’Opera. Anche quest’anno Bresciatourism promuoverà inoltre, in collaborazione con la Community Instagram di Brescia, il social contest dedicato alla Festa dell’Opera: un concorso fotografico aperto a tutti che prevede la condivisione su Instagram dei propri scatti realizzati durante la Festa utilizzando l’hashtag ufficiale #festadellopera2018. Le tre immagini migliori – pubblicate da sabato 15 settembre a lunedì 17 settembre – verranno poi condivise sui canali ufficiali del contest (Teatro Grande, Visit Brescia ­ Bresciatourism e IgersBrescia) e premiate dal Teatro Grande.

Sempre legata alle iniziative di promozione della Festa è la collaborazione con Trenord che anche quest’anno ha attivato il ticket speciale Trenord Day Pass: andata e ritorno per Brescia a 13 € da tutta la Lombardia. Il ticket avrà validità di due giorni (15 e 16 settembre) e sarà in vendita su tutti i canali Trenord (E-store, biglietterie Trenord, App, emettitrici automatiche di biglietti e punti vendita esterni).

Anche l’edizione 2018 di Festa dell’Opera sarà supportata dalla collaborazione di oltre 40 volontari che affiancheranno lo staff del Teatro Grande nella realizzazione degli eventi grazie alla collaborazione con l’Associazione Volontari per Brescia.
La Festa dell’Opera è un progetto unico, ideato e organizzato dalla Fondazione del Teatro Grande di Brescia. L’edizione 2018 è realizzata con il sostegno del Comune di Brescia e di Regione Lombardia.
Si ringraziano Explora, Bresciatourism, Trenord, Brescia Mobilità, Fondazione Brescia Musei, Centro Teatrale Bresciano, Conservatorio Luca Marenzio, Paradello Green, Vivaio dei Molini, Associazione Volontari per Brescia, Associazione bambini in braille, Associazione Croce Bianca di Brescia, Carminiamo, Circolo al Teatro, Diocesi di Brescia, Fondazione Casa di Dio Onlus, I.I.S. Castelli, Istituto Comprensivo Est 1, Istituto Comprensivo “Franchi” Sud 2, Istituto Palazzolo Suore delle Poverelle, Missionari Saveriani di Brescia, Mo.Ca., Palazzoli S.p.A., Parrocchia della Cattedrale, Prefettura di Brescia, Scena Urbana, Università degli Studi di Brescia, la Famiglia Ambrosi, Don Adriano Bianchi, Paolo Bolpagni, Marco Degiovanni, Roberto Gazich, Roberto Tagliani, Piergiorgio Vittorini, Umberto Favretto, Nicola Lucini, Alberto Belgesto, Alessandro Broglia, Francesco Genuario, Mauro Montalbetti, Alessandro Trebeschi, gli artisti, i volontari e tutti coloro che collaborano alla Festa dell’Opera 2018.

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino