Chiudi

Torna alla Scala la storica Bohème firmata da Zeffirelli

Condivisioni

Dalla sua prima apparizione nel 1963, La bohème di Franco Zeffirelli ha incantato generazioni di spettatori e coinvolto una schiera lunghissima di interpreti prestigiosi. Le rappresentazioni di giugno e luglio 2017 forniranno l’occasione per il debutto scaligero di Sonya Yoncheva, che dopo il trionfo proprio come Mimì al Metropolitan nel 2014 ha conquistato i palcoscenici dei maggiori teatri del mondo. A lei si alternerà Ailyn Pérez, già interprete alla Scala del Simon Boccanegra diretto da Daniel Barenboim, della Bohème del 2015 diretta da Gustavo Dudamel, e dell’ultima edizione de La traviata sotto la direzione di Nello Santi.
Accanto a loro un cast composto da affermati interpreti italiani. Rodolfo avrà la voce del tenore Fabio Sartori, già applaudito alla Scala nella Bohème diretta da Dudamel nel 2008, oltre che in numerosi titoli verdiani. Il baritono Simone Piazzola, di recente ascoltato alla Scala nel ruolo di Posa nel Don Carlo, interpreterà Marcello. Il baritono Mattia Olivieri, già nell’edizione de La bohème del 2015 oltre che ne L’elisir d’amore e quest’anno nel Don Giovanni, sarà Schaunard; il basso Carlo Colombara, di recente alla Scala per Anna Bolena, sarà Colline.
Sul podio Evelino Pidò, un direttore nato in seno all’Orchestra scaligera, la cui brillante carriera internazionale lo ha portato a dirigere regolarmente al Metropolitan di New York e in tutti i maggiori teatri europei.

Ulteriori informazioni: Teatro alla Scala

Photo credit: Marco Brescia & Rudy Amisano – Teatro alla Scala

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Photo credit: "National Centre for the Performing Arts - Beijing, China" di Xi Liao Pen, 2012