L’elisir d’amore va in scena al Carlo Felice di Genova

Condivisioni

Domenica 19 marzo alle ore 20.30, con repliche fino a martedì 28 marzo, al Teatro Carlo Felice di Genova, dopo l’ultima edizione del 2014, andrà in scena L’Elisir d’amore, opera in due atti di Gaetano Donizetti. Sul podio a dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice, il giovanissimo Daniel Smith con il duplice ruolo di Direttore d’Orchestra e Ambasciatore Culturale dell’Australia in Italia.
Un allestimento storico del Teatro Carlo Felice presentato per la prima volta nel 1994, amatissimo dalla critica e dal pubblico, conquistati fin dal debutto per l’umorismo raffinato della regia di Filippo Crivelli e dall’atmosfera a metà tra la favola e il cartone animato delle scenografie realizzate dall’ineguagliabile genovese Lele Luzzati, scomparso nel gennaio del 2007. I variopinti costumi sono di Santuzza Calì e le luci sono firmate dai Luciano Novelli.
Protagonista, un cast straordinario come il baritono Roberto De Candia (che si alternerà con Alfonso Antoniozzi) nel ruolo del simpatico ciarlatano Dulcamara, il soprano Serena Gamberoni (Benedetta Torre) vestirà i panni della bella e capricciosa Adina, il tenore Francesco Meli (Roberto Iuliano) sarà l’impacciato e languido Nemorino, Marta Calcaterra la villanella Giannetta, Federico Longhi (Michele Patti) il tronfio Belcore.
Il celebre melodramma giocoso composto da Donizetti nel 1832, in soli 14 giorni, su libretto di Felice Romani, è ritenuto, insieme al Don Pasquale e al Barbiere di Siviglia, uno dei massimi esempi di opera comica ottocentesca per la sapiente miscela tra buffo e lirico.
La storia, ricca di intrighi e di malintesi, è quella dell’ingenuo Nemorino che, innamorato di Adina, fa di tutto per conquistarla mentre lei sta per sposare Belcore, sergente dell’esercito. Nemorino si fa convincere dal dottor Dulcamara ad acquistare un magico filtro d’amore – in realtà semplice vino rosso – che dovrebbe aiutarlo nell’impresa. Avendo bisogno di denaro per comprare altro elisir, Nemorino è costretto ad arruolarsi nella compagnia di Belcore, suscitando il turbamento di Adina che si decide quindi a confessargli il proprio affetto. Belcore accetta la sconfitta d’amore, convinto di trovare presto un’altra giovane da corteggiare, mentre Dulcamara decanta le lodi del suo potentissimo elisir.

Numerose le attività collaterali organizzate intorno all’opera:
Sabato 4 marzo – ore 16.00 – Auditorium Eugenio Montale
Conferenza Illustrativa in collaborazione con l’Associazione Amici del Carlo Felice e del Conservatorio N. Paganini. “Le spiritose geometrie del sempreverde elisir” a cura di Lorenzo Costa
Da Lunedì 6 marzo – prosegue la collaborazione con il CIV La Meridiana che diffonde in Via Garibaldi la musica del Teatro Carlo Felice, con allestimento di vetrina specifica all’interno del teatro dedicata all’opera, da parte della libreria antiquaria di Via Garibaldi.
Domenica 12 marzo – ore 10.00-13.00 – Museo Luzzati a Porta Siberia
Atelier di composizione olfattiva “L’elisir d’amore” con Marika Vecchiattini , un’esperienza creativa “alternativa”, per creare da sé il proprio profumo. Ai partecipanti all’Atelier e ai possessori del biglietto de L’elisir d’amore viene riconosciuto un reciproco vantaggio presso le rispettive biglietterie e ai titolari di biglietto di Elisir d’Amore sarà riconosciuto biglietto a prezzo ridotto alla mostra Dylan Dog presso il Museo Luzzati.
Lunedì 13 marzo – ore 17.30 – Libreria Feltrinelli
Incontro con gli artisti – ospiti: Filippo Crivelli (regista)
A cura del musicologo compositore Massimo Pastorelli
Venerdì 17 marzo –  ore 15.30 prova aperta esclusivamente riservata agli studenti organizzati in sede scolastica.
Sabato 18 marzo al Teatro Carlo Felice, nel I foyer, laboratori creativi in collaborazione con il museo Luzzati: “Costruire un boccascena a tema Luzzati”, le modalità di partecipazione saranno rese note a breve.
26 marzo – 2 aprile – settimana dei teatri previste diverse iniziative mirate:
lunedì 27 marzo, giornata mondiale dei teatri, visite guidate gratuite al contenitore teatro e all’allestimento dell’opera e alle colorate scene di Luzzati. Le visite sono previste alle ore 9, 10, 11, e 12. Prenotazione obbligatoria.
Domenica 26 marzo ore 15.30 e martedì 28 marzo ore 20.30 prezzi promozionali per la settimana dei teatri.
Martedì 28 marzo alle ore 11.00 al Teatro Carlo Felice, in scena “Gli elisir di Dulcamara” breve storia dell’imbroglio, di e con il Musicattore® Luigi Maio. Spettacolo a pagamento con prenotazione obbligatoria, nell’ambito della stagione YOUNG del Teatro Carlo Felice.

Ulteriori informazioni: Teatro Carlo Felice

Download PDF