Al Sociale di Trento va in scena Quartett di Luca Francesconi

Condivisioni

Coronata da un prestigioso Premio dell’Associazione dei critici musicali italiani per la regia di Nicola Raab di Written on Skin, l’opera di George Benjamin andata in scena a Bolzano lo scorso ottobre, OPER.A 20.21, Stagione regionale organizzata dalla Fondazione Haydn di Bolzano e Trento con la direzione artistica di Matthias Lošek, si conclude al Teatro Sociale di Trento, dove venerdì 5 maggio (ore 20) e domenica 7 (ore 18) va in scena Quartett di Luca Francesconi.

L’opera, che nel 2011 ha debuttato al Teatro alla Scala, aggiudicandosi tra l’altro il Premio dell’Associazione dei critici musicali italiani, e da allora ha fatto letteralmente il giro del mondo entrando nel novero della pagine musicali del XXI secolo più eseguite, ha al centro un amore conflittuale, combattuto senza esclusione di colpi fino all’inevitabile tragico finale.
Luca Francesconi ha concepito Quartett prendendo le mosse dall’omonimo testo del drammaturgo tedesco Heiner Müller, a sua volta ispirato dal romanzo epistolare francese “Le relazioni pericolose” di Choderlos De Laclos. A Trento Quartett viene presentata in prima italiana nell’allestimento della Royal Opera House Covent Garden di Londra, in coproduzione con Opéra de Rouen Normandie, London Sinfonietta e Fondazione Haydn: la scenografia è costituita da strutture metalliche che raffigurano il bunker postatomico dove si svolge l’azione. La regia è di John Fulljames. Dirige l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento Patrick Davin. Scene e costumi di Soutra Gilmour. Luci di Bruno Poet. Video Ravi Deepres. Suono Soundintermedia. Interpreti: Adrian Angelico (Marquise de Merteuil) e Robin Adams (Vicomte de Valmont).

Da un’intervista rilasciata da Luca Francesconi in occasione della prima rappresentazione di Quartett al Teatro alla Scala di Milano: “L’idea di Heiner Müller è legata a un rapporto di coppia: un uomo e una donna chiusi in una stanza. Hanno evidentemente un passato e un presente burrascoso; c’è una sorta di facciata che vorrebbe nascondere delle cose, ma viene dilaniata dal conflitto che è dietro e che esplode in maniera feroce, addirittura crudele. Si capisce che ci sono retroscena foschi, di manipolazioni, tradimenti, gelosie. Non è un’opera ottocentesca, ma è una vera esperienza multimediale”.
Entrambe le rappresentazioni di Quartett saranno precedute da un’introduzione all’opera a cura del compositore Marco Uvietta, in programma il 5 maggio alle ore 19 e il 7 alle ore 17. In occasione degli spettacoli sarà attivo un servizio navetta andata e ritorno da Bolzano a Trento con partenza da Bolzano (Via Alto Adige, Ex Hotel Alpi) alle ore 18 (venerdì 5) e alle ore 16 (domenica 7).

Ulteriori informazioni:
Tel. 0471 053800
ticket@teatrocomunale.bolzano.it
www.haydn.it

Photo credit: Cummiskey

Download PDF