Chiudi

100 anni fa nasceva Regina Resnik, cantante-attrice di grande carisma

Condivisioni

Ricorre oggi il centenario della nascita di Regina Resnik. Nata a New York il 30 agosto 1922 da famiglia di ebrei russi emigrati, inizia come soprano per poi dedicarsi al repertorio mezzosopranile. Resnik studia a New York con Rosalie Miller e debutta con la New Opera Company diretta da Fritz Busch nel 1942 nel ruolo di Lady Macbeth. Ingaggiata a Città del Messico, fa ritorno a New York nel 1944 per entrare a far parte prima della compagnia della New York City Opera e poi, stabilmente, di quella del Metropolitan, dove esordisce quello stesso anno nel Trovatore, rimanendovi per un decennio.

Al Metropolitan, come soprano, sarà la prima interprete di Delilah nel Guerriero di Bernard Rogers e di Ellen Oxford nella prima esecuzione americana di Peter Grimes di Britten, nonché Primo Coro in The Rape of Lucretia dello stesso Britten (prima americana). Attiva dal 1950 anche in Europa, nel 1953 esordisce a Bayreuth nel ruolo di Sieglinde, imponendosi come cantante-attrice di forte temperamento drammatico. A partire dal 1955, perfezionatasi con Giuseppe Danise, Resnik passa stabilmente alla parti di mezzosoprano (Amneris sarà il suo primo ruolo in questo registro), facendosi apprezzare soprattutto in America anche come Marina nel Boris Godunov, Carmen, Quickly ed Erodiade. Come mezzosoprano crea anche la parte della Baronessa in Vanessa di Samuel Barber (New York, 1958).

La voce calda, profonda e duttile, e il vivo senso drammatico hanno fatto di lei una cantante di spiccata personalità, dotata anche di notevole presenza scenica, messa in luce soprattutto nella interpretazione forte e appassionata di Carmen, consegnata tra l’altro anche a una pregevole incisione discografica diretta da Schippers, con Del Monaco e Sutherland, dove Resnik tratteggia una protagonista di grande carattere.

Regina Resnik svolge anche l’attività di regista ad Amburgo nel 1971 per la Carmen e a Strasburgo nel 1973 per l’Elektra. Intensa la sua attività di insegnante di canto: si ricorda, in particolare, il suo importante contributo, tra gli anni Ottanta e Novanta, alla “Bottega” diretta da Peter Maag al Teatro Comunale di Treviso. Muore a New York l’8 agosto 2013.

image_print
Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Sullo sfondo: National Centre for the Performing Arts, Pechino