Chiudi

Due anni di Connessi: bilancio di un successo

Condivisioni

Cogliamo l’occasione dei 5.000 mi piace raggiunti su Facebook per fare un primo bilancio dell’attività di Connessi all’Opera. Quando, esattamente due anni fa, abbiamo iniziato questa avventura, eravamo perfettamente consapevoli della difficoltà in cui versa la critica musicale italiana: quasi scomparsa dai giornali, dove ha le battute contate, si è riversata per lo più in rete dove c’è maggiore autonomia e lo spazio è illimitato ma dove, con il moltiplicarsi delle iniziative, si registrano anche molta approssimazione e sciatteria.
La nostra scommessa è stata quella di conciliare il rigore dell’analisi musicale e dell’esecuzione con lo stile giornalistico e i nuovi strumenti offerti da internet e dai social: lo spazio, la condivisione e l’interattività. Il tutto senza abbassare la qualità dei contributi critici ed evitando inutili dispersioni grazie a un’attenta selezione dei contenuti, presentati con una grafica che abbiamo voluto elegante, chiara ed essenziale, per rendere il sito di facile consultazione, oltre che libero e autorevole. Una sfida che, pur disponendo di pochi mezzi, abbiamo accolto seguendo la logica dei tempi mutati, ma ancor più la passione. Passione per l’opera e la musica in generale, per un lavoro ben svolto, con cura e professionalità, senza esibizionismi autoreferenziali e concessioni al mainstream mediatico.
I risultati ci hanno sorpresi. Il riscontro tra gli addetti ai lavori e le istituzioni musicali è stato pressoché immediato, la risposta dei lettori quanto a numero di visualizzazioni e partecipazione con like e commenti sui social, in costante crescita, e ora possiamo dire di essere tra i siti di critica e informazione musicale più seguiti. Il nostro pensiero e il nostro ringraziamento, pertanto, vanno ai lettori, ma anche a chi ha materialmente contribuito alla realizzazione del nostro progetto: ai collaboratori, che con la qualità dei loro scritti rendono “Connessi all’Opera” un sito sempre più vivo e interessante e senza i quali questo successo non sarebbe stato possibile.
È tutto per ora. Consapevoli che c’è ancora molto da fare, confidiamo nel vostro sostegno e nel vostro entusiasmo contagioso per aiutarci a migliorare e a crescere.

Andrea Dellabianca, Roberto Mori

Immagine di copertina: National Centre for the Performing Arts – Beijing, China
Photo credit: Francisco Diez

Download PDF
Privacy Policy Connessi all'Opera - Tutti i diritti riservati / Photo credit: "National Centre for the Performing Arts - Beijing, China" di Xi Liao Pen, 2012